torta di nocciole al microonde

Non so come ci sia finita nella mia dispensa…..un’ipotesi potrebbe essere che ci sia finita per sbaglio…..ma potrebbe anche essere che la cosa mi abbia stuzzicato a provare ……anzi meglio dire a riprovare a fare una torta al microonde, la prima e ultima volta che ho fatto una torta al microonde risale a circa 10 anni fa quando l’ho comprato, ma il risultato fu una torta anemica e adatta a giocarci a ping pong, per cui la delusione fu tale da non prendere più in considerazione l’idea di farci ancora torte……questo fino a quando appunto non mi sono ritrovata tre bustine di lievito per microonde O___O


Dietro ad ogni bustina vi è una ricetta, per fortuna, altrimenti non credo mi sarei buttata in questo nuovo tentativo, una era il pan di spagna l’altra era una torta al cacao, scelgo la seconda pur non avendo il cacao, quello che vedete sopra infatti è caffè solubile, l’ ho rimpiazzato sostituendolo con pari peso di farina, e per non rischiare di buttare una torta intera….la fiducia nel risultato era assai esigua, decido di dimezzare le dosi.

Inoltre era prevista una bagna e volendo io una torta semplice per farci colazione l’ho tolta……^_____^ sì sì è vero, alla fine ho fatto un’altra torta, però seguendo i criteri della ricetta che potete trovare esattamente qui.

E il risultato?? molto meglio rispetto alla prima esperienza,  rimane piuttosto asciutta….dato che io  ho omesso la bagna, forse doveva proprio essere così…..hmma, l’importante è che per fare zuppetta con il caffelatte è perfetta.



Ricordatevi che per fare le torte gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente, o il rischio che collassi ancora prima di uscire dal forno sia normale, che a microonde è decisamente alto, questo l’ha detto un maestro pasticcere di un corso a cui ho partecipato.

Ingredienti per 3 / 4 :  50 gr. di burro (a temperatura ambiente), 70 gr. di zucchero di canna bianco, pizzico di sale, 1 uovo, 40 gr. di nocciole frullate finemente, 50 gr. di farina, 60 gr. di frumina, 30 ml. di latte. Per una pirofila quadrata di cm. 18 di lato.

Preparazione : lavorare il burro morbido con lo zucchero e il sale, aggiungere l’uovo e le nocciole tritate. Versare le due farine mescolate e setacciate, un po’ alla volta intervallando con il latte, solo all’ultimo il lievito rigirando giusto per disperderlo nell’impasto. Sistemare un foglio di carta forno in una pirofila alta non meno di 5 cm. oppure fare in modo che il foglio esca dal bordo quanto basta, e cuocere a 650 Watt con il grill per 7 minuti secondo me anche 6. Lasciare riposare fuori dal forno per 10 minuti prima di sformare e lasciare intiepidire su una grata.

16 thoughts on “torta di nocciole al microonde

  1. Utilizzo da tempo il microonde per tanti tipi diversi di preparazioni ma finora mai per i dolci.

    Il tuo esperimento non mi pare niente male ma se sperimenti ancora un po' sarebbe bello che riuscissi a trovare LA ricetta perfetta.

    Aspetto fiduciosissima!

  2. Io avevo anche comprato lo stampo per fare le torte con il crisp…ma alla fine c'è stato solo un tentativo. Per il resto, che dire, vedo che non sono l'unica che legge le ricette sulle confezioni 🙂

  3. Anche io stessa storia tragica con la mia prima e unica torta al microonde…magari un giorno ci riproverò come hai fatto tu…vedremo 😉

  4. scopro ORA che col microonde si possa preparare una torta. Io lo uso solo (di rado) per scongelare. Ecco, oggi ho imparato un'altra cosa. ADORO LA RETE!

  5. Non avrei mai pensato che fosse possibile fare una torta nel forno a microonde e quindi che ci fosse un lievito appositamente studiato. La torta mi sembra molto carina. Sono contenta che l'esperimento sia andato bene.

  6. Curiosa una torta fatta al microonde, ma ecco, ci vuole un bel microonde, uno che abbia anche il grill insomma. Il mio è vecchiotto e il grill non ce l'ha, lo uso solo per riscaldare e scongelare infatti. Mi ricordo una torta fatta al microonde dalla mamma del mio fidanzato… sembrava una spugna XD Però sono sicura non abbia usato queste bustine di lievito per microonde, gliele consiglierò. Ah, grazie dei consigli dello chef, utilissimi! 😉

  7. Lievito per mo??? Mai sentito!
    Comunque non credo tu sia l'unica, pure a me capita di ritrovare in dispensa cosine varie che non ho idea di come usare… e le ho pure comprate io, ahahah!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.