6 ricette dall’India

Spiedini paneer tikka 

Il paneer è un formaggio indiano si dice simile alla ricotta, ma a me non sembra, assomiglia più ad un primo sale, è poco saporito e proprio per questo è quasi sempre abbinato a preparazioni di verdure stufate o crude, oppure viene consumato fritto, marinato in svariati modi, ma anche grigliato o messo al forno.

per la ricetta continua a leggere qui

Maururu Nana (arrivederci e grazie) salutiamo Samoa e
con qualche ora di aereo L’Abbecedario culinario del mondo 
si sposta in India dove ci accoglie Cinzia che ci fa da cicerone
e ci invita a partecipare alla tavolata di cibo indiano preparato da noi.

Quindi saluto con Namaste (ciao) tutti quelli che vorranno fare tappa in India e portare un loro piatto indiano lasciando un link qui

Io ho giá qualcosa di pronto per un menú sia vegetariano che onnivoro piú dessert o bevanda calda come fine pasto…. non vi resta che sedervi e sciegliere quel che piú vi aggrada.

Paneer

Oggi mi son divertita a fare il casaro…..o meglio la casara….probabilmente questa seconda parola non esiste, ma io femmina sono e quindi quella O finale stonava un po’.

Mi son divertita a fare il formaggio, ho aspettato con curiosità che del semplice latte cominciasse a trasformarsi in fiocchi gonfi e bianchi come la neve per poi tramutarlo in un panetto morbido ma compatto. Adatto così ad essere tagliato a cubotti per tramutarlo negli spiedini che vedete piú su.Per la ricetta continua a leggere qui.

Marinata vindaloo

tratto da Wikipedia –
Il Vindaloo (noto anche come Vindalho) è una rinomata pietanza della cucina indiana. Introdotta originariamente a Goa dai portoghesi, diventò presto un apprezzato piatto di questo stato, spesso servito nelle occasioni più importanti. Tradizionalmente è una pietanza a base di carne di maiale  cucinata con molto aceto di vino  e aglio ; questa marinata è nota in portoghese come Vinha d’Alho (o vinhadalhos, da “vinha” vino e “alho” aglio), ma presto il piatto fu modificato alla maniera indiana con l’aggiunta di molte spezie  e chili. Nei ristoranti  indiani di tutto il mondo, per motivi religiosi, spesso il maiale viene sostituito con altra carne, soprattutto pollo o agnello, a volte accompagnata da patate. La ricetta originale non le prevede, ma l’equivoco risiede nel fatto che la parola “aloo” significa “patata” in lingua hindi.

Una marinata che leggendola potrebbe sembrarvi dai sapori molto forti, in realtà poi cuocendo si ammorbidisce rimanendo l’essenza dei profumi delle spezie.

Per la ricetta continua a leggere qui

Spezzatino di manzo al vindaloo

Ho approfittato subito dei primi freschi per fare uno spezzatino usando la vindaloo, la marinata che ho postato ultimamente, anche questa ricetta è presa dal libro – Cannella e zafferano – di Lorenza Pliteri  ed è un piatto indiano. Un pasto completo che sazia e soddisfa la voglia dei sapori alternativi. La marinata colora tutto di un bel color dorato e fa sembrare il piatto ancora più caldo e invitante.

Ingredienti per 4 : una dose di vindaloo, 700 gr. di spezzatino di manzo, 1 cipolla, 40 gr. di mandorle spelate, 50 gr. di uvetta, 3 cucchiai di burro chiarificato, sale e pepe in grani.

per la ricetta continua a leggere qui

Kulfi gelato

 

Questo gelato l’ho mangiato a Singapore e mi era piaciuto moltissimo l’aroma del cardamomo che avvolgeva quella cremosità che racchiudeva la croccantezza dei pistacchi. Eravamo in un ristorante indiano e leggendo i dessert abbiamo scelto il Kulfi che avevamo capito essere comunque un gelato. Apprezzato subito per questo nuovo sapore della spezia che ora è abbastanza conosciuta anche qui ma comunque non parte della nostra cucina tradizionale, ho pensato che l’avrei potuto rifare.

Per la ricetta continua a leggere qui.

Té chai masala

Una similitudine italiana non esiste e quindi tradurlo esattamente non si può, però la creatività italica mi fa pensare di chiamarlo tè-ppuccino anche se Chai masala suona già così bene che non ha bisogno di traduzioni costrette.

Il chai che vuol dire tè non ha un’unica ricetta, di base vi sono il cardamomo, la cannella e i chiodi di garofano, ma poi ogni famiglia ha le sue preferenze e quindi è possibile trovarne delle varianti a seconda delle spezie preferite.
Per la ricetta continua a leggere qui.
Please follow and like us:

8 thoughts on “6 ricette dall’India

    1. é un peccato non riprendere le ricette, peró anch'io di solito non ripubblico ma ho pensato che una piccola raccolta poteva essere appetitosa ^___^ fatti tentare!!

  1. Grazie, Marta, delle tue golose ricette, direi un pasto completo e anche abbondante, oggi sono a posto per tutta la famiglia! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.