Latte d’avena al cocco, bevanda vegetale

Latte d'avena al cocco

Oggi la ricetta di un altro “latte vegetale” provato  o più esattamente parlando, un’altra bevanda vegetale che puó sostituire il latte vaccino nella colazione. Il primo “latte” home made provato é stato quello di riso, il meno calorico e il piú leggero fra tutte le bevande vegetali questa volta invece è la volta di un latte d’avena al cocco.

Il latte vegetale, può essere prodotto da cereali come avena, riso, grano e altri cereali, ma anche da semi oleosi come mandorle, nocciole, noci, ecc. o legumi come la soia. Essendo privi di colesterolo risultano leggeri e piú digeribili. Senza lattosio e caseina sono perfetti per chi é intollerante,  ricchi di vitamine e sali minerali  e di acidi grassi “buoni” perché insaturi.

Ogni bevanda a seconda della scelta dell’ingrediente da cui lo si vuole ottenere ha proprietà diverse e quindi é meglio ruotare il loro uso e meglio comunque se di origine biologica specialmente la soia che é spesso ogm.

Mentre la bevanda di riso  che ho preso dal libro –  Latte, yogurt e formaggi vegetali fatti in casa – di Grazia Cacciola per poi modificarla a mio gusto, aromatizzata con le nocciole e la vaniglia, questa d’avena l’ho aromatizzata al cocco e seguendo lo stesso procedimento ho ottenuto un’altra buona alternativa fatta da me e senza aggiunte che invece spesso si trovano in quelle industriali.

 

Latte d’avena al cocco

 

Ingredienti

50 gr. di avena decorticata (bio)

1 litro di acqua

1 cucchiaio di cocco rapé

2 cucchiai pieni di miele d’acacia

un cucchiaino da caffé raso di sale fino

 

Preparazione

In una casseruola far cuocere l’avena per 30 minuti o secondo le istruzioni della confezione con metá dell’acqua, negli ultimi minuti versare anche il cocco e il sale.

Lasciate leggermente intiepidire aggiungete il miele e poi frullare con un mix ad immersione fino ad ottenere una purea fine.

Aggiungete il resto dell’acqua e frullate ancora. Sistemare uno strofinaccio di tela sottile in un colapasta e versarvi il frullato lasciandolo a scolare per qualche ora coperto.

Quando si é ridotto almeno della metà potete richiudere la tela e stringere pian piano per far fluire il liquido ancora contenuto. Meglio sarebbe se aveste il sacchettino di cotone adatto a far colare i formaggi.

Aggiungete un po’ d’acqua per compensare quella evaporata nella cottura.

Travasate in una bottiglia e tenetelo in frigo qualche giorno.

 

Latte d'avena al cocco

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

6 thoughts on “Latte d’avena al cocco, bevanda vegetale

  1. Ciao Marta! Sai che l’anno scorso abbiamo provato anche noi ad autoprodurre latte d’avena, seppure il procedimento era diverso…questa tua ricetta con cocco e miele ci attira moltissimo, proveremo 🙂
    Buona serata, un bacione pancettoso^^

    1. son venuta subito a vedere e ho visto che avete usato il metodo che io pensavo si usasse finché non ho letto la ricetta con la cottura, ma ora ho capito che si possono usare tutti e due i modi …. ok, ci scambiamo io faccio quello a freddo e voi provate questo con cottura, quello che ci convince di piú sará il nostro latte d’avena. ^__^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.