CategoriaCollection

Costruiamo assieme il Menù Lib(e)ro!

[In English below]

Da un’idea di Marta, ( che poi sarei io 🙂  ) una progettazione di Aiu e un’entusiasmante partecipazione delle nostre amiche + 1, eccoci ancora qui assieme per un altro progetto, un altro gioco, un’altra scusa per provare nuove ricette e condividerle con voi che ci leggete. E come da tradizione, quest’annuncio esce a blog unificati!

Stavolta le regole del gioco sono un po’ diverse e in qualche modo più rigide, ma è quando il gioco si fa duro che si vede chi davvero conta e noi siamo pronti, giocate con noi?

 

Costruiamo assieme il Menù Lib(e)ro!

 

Scopo del gioco: costruire un menù partendo da ricette prese dai libri.

Regole del gioco:

  1. Ogni 2 settimane, di venerdì, uno di noi si metterà il cappello da Chef e vi proporrà una pietanza presa da un libro, citando la fonte e pubblicando la foto del libro e della ricetta (l’elenco e il calendario li trovate qui sotto).
  2. Tutti gli altri partecipanti potranno partecipare come aiuto-cuochi e presentare pure loro una ricetta (diversa!) presa pure lei da un libro, fotografando ricetta e libro. È ammessa solo una ricetta per blog.
  3. Non sono valide ricette già pubblicate.
  4. Non ci devono essere doppioni (stesso libro e stessa ricetta). Nel caso in cui la ricetta sia la stessa ma il libro diverso, bisognerà specificare nel titolo il nome dell’autore del libro da cui è presa (per esempio “pasta e fagioli di Alfredo” e “pasta e fagioli di Bernardo”).
  5. Una volta pubblicata, il link della ricetta va lasciato come commento nel blog Chef.
  6. Tutte le ricette verranno raccolte nel blog http://abcincucina.blogspot.com/ e prepareremo un pdf che sarà disponibile alla fine del progetto.

Calendario, pietanze e Chef:

Link e hashtag:

[English]

From an idea by Marta, an implementation by Aiu’, and an exciting participation by our girl-friends +1,  here we are all together for a new project, a new game, another excuse to try new recipes and share them with you that are reading us. And, as always, this announcement comes in all the blogs at the same time!

This time the rules are a little bit different and, somehow, more rigid, but it’s when the play goes hard that you may see who counts. We’re ready. Do you want to play with us?

Objective: to build a menu starting from recipes taken from cook-books.

Rules:

  1. Every 2 week, on Friday, one of us will play the role of Chef and will propose you a dish taken from a book, referring the source, and publishing the photo of the book as well as of the dish (the list and the calendar are reported below).
  2. All the other participants may participate as chef’s assistant and present a different recipe, taken from a book, photographing both the book and the dish. Only one recipe from each blog will be accepted.
  3. Recipes already published are not allowed.
  4. Duplicated are not admitted (i.e., same book and same recipe). In case the recipe is the same but from a different book, it is mandatory to specify in the title the name of the author of the book (e.g., “Quiche Lorraine by Alfred” and “Quiche Lorraine by Bernard”).
  5. Once published, the link of the recipe has to be put as a comment in the Chef’s blog.
  6. All the recipes will be collected in http://abcincucina.blogspot.com/ and a pdf will be prepared step by step and it will be available at the end of the project.

Calendar, dishes and Chef:

Links and hashtag:

Cena vegetariana e idee sfiziose

pizzette allo yogurt marinare

Un’idea per mangiare con gusto insieme ai vostri amici, magari visto che ora sembrerebbe arrivata la piena primavera, sulla terrazza o in giardino, una salutare e sfiziosa cena vegetariana

pizzette marinare allo yogurt

iniziamo con delle pizzette allo yogurt che andranno sicuramente a ruba e poi …

mais-passeggio

passiamo ad una sfiziositá  sbocconcellando questi stecchi di mais alla paprika spolverati di provolone. Ora passiamo a piatti piú sostanziosi 🙂

Cena vegetariana

Un piatto delizioso in particolare per chi ama la ricotta e il pomodoro fresco come me, con queste polpette é d’obbligo avere a portata di mano un buon pane rustico per fare scarpetta 😀

filetto di melanzana

a seguire un filetto che alla vista  non ha niente da invidiare al classico filetto di carne, certo é una consistenza e sapore diverso ma altrettanto appagante.

Cena vegetariana

come contorno, vista la stagione, optiamo per asparagi arrostiti in salsa ai capperi

fluffosa

e per finire un dolce che é un’esplosione di sofficitá, la fluffosa aka chiffon cake in versione primavera o per chi preferisse qualcosa di fresco perché non un gelato?

icecreammatcha

un gelato esotico dato che si tratta di gelato al té matcha

 

questo punto non mi resta che augurarvi buon appetito con questa Cena vegetariana!!!

Sai come preparare gli agretti? ecco qui 7 modi per farlo

tagliolini agretti e pistacchi

tagliolini agli agretti

Tagliolini agli agretti e pistacchi

Gli agretti detti anche barba di frate, sono ciuffetti di un verde brillante e ora che ne é la stagione ecco qua una raccolta, io li amo e quando é il momento ne faccio il pieno, che poi devo aspettare un anno per ritrovarli 😀

Qui vi lascio una piccola raccolta delle mie preparazioni fatte in questi anni. Vi sono varie portate fra cui scegliere e per tutti i gusti, seguite quindi il vostro istinto e provateli.

pasta fillo allo squaccherone e agretti

Torta salata di pasta fillo allo squaccherone e agretti

nidi di agretti ai capperi e olive taggiasche

Nidi di agretti ai capperi e olive taggiasche

Agretti con ricotta vegan

Agretti con ricotta vegan

Agretti al gratin

Gratin di pane carasau e agretti

Agretti alla coreana

Agretti alla coreana

Alici nel nido di agretti

Alici nel nido di agretti

6 ricette dall’India

Spiedini paneer tikka 

Il paneer è un formaggio indiano si dice simile alla ricotta, ma a me non sembra, assomiglia più ad un primo sale, è poco saporito e proprio per questo è quasi sempre abbinato a preparazioni di verdure stufate o crude, oppure viene consumato fritto, marinato in svariati modi, ma anche grigliato o messo al forno.

per la ricetta continua a leggere qui

Maururu Nana (arrivederci e grazie) salutiamo Samoa e
con qualche ora di aereo L’Abbecedario culinario del mondo 
si sposta in India dove ci accoglie Cinzia che ci fa da cicerone
e ci invita a partecipare alla tavolata di cibo indiano preparato da noi.

Quindi saluto con Namaste (ciao) tutti quelli che vorranno fare tappa in India e portare un loro piatto indiano lasciando un link qui

Io ho giá qualcosa di pronto per un menú sia vegetariano che onnivoro piú dessert o bevanda calda come fine pasto…. non vi resta che sedervi e sciegliere quel che piú vi aggrada.

Paneer

Oggi mi son divertita a fare il casaro…..o meglio la casara….probabilmente questa seconda parola non esiste, ma io femmina sono e quindi quella O finale stonava un po’.

Mi son divertita a fare il formaggio, ho aspettato con curiosità che del semplice latte cominciasse a trasformarsi in fiocchi gonfi e bianchi come la neve per poi tramutarlo in un panetto morbido ma compatto. Adatto così ad essere tagliato a cubotti per tramutarlo negli spiedini che vedete piú su.Per la ricetta continua a leggere qui.

Marinata vindaloo

tratto da Wikipedia –
Il Vindaloo (noto anche come Vindalho) è una rinomata pietanza della cucina indiana. Introdotta originariamente a Goa dai portoghesi, diventò presto un apprezzato piatto di questo stato, spesso servito nelle occasioni più importanti. Tradizionalmente è una pietanza a base di carne di maiale  cucinata con molto aceto di vino  e aglio ; questa marinata è nota in portoghese come Vinha d’Alho (o vinhadalhos, da “vinha” vino e “alho” aglio), ma presto il piatto fu modificato alla maniera indiana con l’aggiunta di molte spezie  e chili. Nei ristoranti  indiani di tutto il mondo, per motivi religiosi, spesso il maiale viene sostituito con altra carne, soprattutto pollo o agnello, a volte accompagnata da patate. La ricetta originale non le prevede, ma l’equivoco risiede nel fatto che la parola “aloo” significa “patata” in lingua hindi.

Una marinata che leggendola potrebbe sembrarvi dai sapori molto forti, in realtà poi cuocendo si ammorbidisce rimanendo l’essenza dei profumi delle spezie.

Per la ricetta continua a leggere qui

Spezzatino di manzo al vindaloo

Ho approfittato subito dei primi freschi per fare uno spezzatino usando la vindaloo, la marinata che ho postato ultimamente, anche questa ricetta è presa dal libro – Cannella e zafferano – di Lorenza Pliteri  ed è un piatto indiano. Un pasto completo che sazia e soddisfa la voglia dei sapori alternativi. La marinata colora tutto di un bel color dorato e fa sembrare il piatto ancora più caldo e invitante.

Ingredienti per 4 : una dose di vindaloo, 700 gr. di spezzatino di manzo, 1 cipolla, 40 gr. di mandorle spelate, 50 gr. di uvetta, 3 cucchiai di burro chiarificato, sale e pepe in grani.

per la ricetta continua a leggere qui

Kulfi gelato

 

Questo gelato l’ho mangiato a Singapore e mi era piaciuto moltissimo l’aroma del cardamomo che avvolgeva quella cremosità che racchiudeva la croccantezza dei pistacchi. Eravamo in un ristorante indiano e leggendo i dessert abbiamo scelto il Kulfi che avevamo capito essere comunque un gelato. Apprezzato subito per questo nuovo sapore della spezia che ora è abbastanza conosciuta anche qui ma comunque non parte della nostra cucina tradizionale, ho pensato che l’avrei potuto rifare.

Per la ricetta continua a leggere qui.

Té chai masala

Una similitudine italiana non esiste e quindi tradurlo esattamente non si può, però la creatività italica mi fa pensare di chiamarlo tè-ppuccino anche se Chai masala suona già così bene che non ha bisogno di traduzioni costrette.

Il chai che vuol dire tè non ha un’unica ricetta, di base vi sono il cardamomo, la cannella e i chiodi di garofano, ma poi ogni famiglia ha le sue preferenze e quindi è possibile trovarne delle varianti a seconda delle spezie preferite.
Per la ricetta continua a leggere qui.

Enjoy this blog? Please spread the word :)