TagDrink

Aperitivo per il cenone del fine anno 2017

Aperitivo per il cenone del fine anno 2017

 

Auguri per un felice 2018

Vi suggerisco un veloce aperitivo per iniziare il cenone del fine anno 2017 giusto per intrattenere gli ospiti nei primi minuti del loro arrivo. Un aperitivo dal colore rosso acceso è sinonimo di porta fortuna e quindi sarà meglio faccia parte della serata, sicuramente male non farà.

Prendete dei bicchieri per aperitivo e inumidite con il polpastrello di un dito il perimetro del bicchiere, sistemate dello zucchero in un piatto piano e capovolgete il bicchiere sporcando il bordo del bicchiere con lo zucchero.

Non bagnate ma solo inumidite il bordo altrimenti poi lo zucchero si bagnerà e non avrà l’effetto brina.

 

aperitivo per il cenone del fine anno 2017

Ingredienti

bottigliette di crodino

una bottiglia di vino bianco poco mosso freddo

Qualche lupino per accompagnare e decorare

 

Preparazione

preparate in una caraffa 2 parti di crodino e una di vino bianco

(per ogni ospite 100 di crodino e 50 di vino)

 

Oltre ai lupini, per accompagnare vi consiglio questi boccioli di capperi saporiti e inoltre …

Aperitivo per il cenone del fine anno 2017

 

queste rotelle di parmigiano e patè di olive.

Té all’ananas zenzero e curcuma

té all'ananas home made

pineapple tea

Per rinfrescarci in queste giornate pienamente estive occorre avere a portata di bicchiere una fredda e gustosa bevanda, vi ripesco un dissetante  té all’ananas con zenzero e curcuma, due antiossidanti e antinfiammatori naturali che  porteranno sapore e una nota di colore in piú oltre a favorire per le loro proprietá, il vostro benessere.

Io non sono mai stata una fan delle bevande tipo aranciata, coca cola limonata ecc.  e poco anche dell’acqua gasata, le prime sempre troppo dolci e una volta bevute l’effetto ottenuto é sempre stato il contrario di quello desiderato e cioé dissetante, anzi subito dopo desideravo ancor di piú un bicchiere d’acqua naturale e quindi ho eliminato qualsiasi bevanda industriale. Mi piacciono peró le centrifughe, le spremute di agrumi  gli infusi oppure i té aromatizzati e ora per fortuna nei bar si trovano facilmente.

Questi ultimi ho imparato a farmeli da me e sono decisamente una bella soddisfazione, farli da sé infatti ti permette di equilibrare i sapori esattamente come li vuoi. Non amo nemmeno il dolce che prevarica il sapore originale perció metto ben poco dolcificante e a volte aggiungo oltre al frutto protagonista qualche aroma naturale di spezie.

Se vi piace il té alla pesca lo trovate qui insieme ad altre bevande home made

 

Té all’ananas zenzero e curcuma
Recipe Type: té home made
Cuisine: bevande
Author: Mangiare é un po’ come viaggiare
Ingredients
  • 1 bustina di té nero
  • 300 gr. di ananas fresco a pezzi preso da uno intero, il rimanente fatelo a cubotti.
  • un pezzetto di zenzero circa quanto un pollice
  • un pezzetto di curcuma fresca la metá di un pollice
  • 3 lime
  • 3 cucchiai di sciroppo d’agave o altro dolcificante a piacere ( io 3 cucchiai)
  • 1 litro e mezzo di acqua
Instructions
  1. Mettete a bollire l’acqua e versatevi l’ananas, lo zenzero e la curcuma tagliati a fettine, lasciate sobbollire a fuoco moderato per 20 minuti.
  2. Spegnete mettete la bustina di té e dopo 3 – 4 minuti toglietela e lasciate raffreddare bene.
  3. Frullate i frutti scolati dal té e schiacciate la purea ottenuta con il dorso di un cucchiaio dentro un colino a maglie strette, raccogliete il succo e unitelo all’altro.
  4. Spremete i lime e versate anche il loro succo, dolcificate a piacere e mettete in frigorifero per qualche ora finché sará ben freddo.
  5. Servite con degli spiedini di cubotti d’ananas e ghiaccio e lasciate a portata di stecchino altri cubotti d’ananas per chi ne volesse ancora.

 

pineapple tea home made

 

Latte di sesamo

latte di sesamo

latte di sesamo

Sapevate che esiste il “solstizio di Manhattan” ? 😀   É il momento in cui il sole, tramontando, si allinea perfettamente con il reticolato di strade che attraversano l’isola di Manhattan e si intrufola tra i grattaceli, quanto mi piacerebbe esserci per l’occasione e fare foto a raffica !!! Dovró tenerlo presente per un eventuale viaggio.

I punti giusti da cui godersi al meglio lo spettacolo sono la 14esima, 23esima, 34esima, 42esima, 57esima strada e le parallele vicino a queste ultime, la prima volta che ci sono stata ero proprio nella 42esima ma comunque era piena estate e non sapevo di questo spettacolo naturale.

tramonto a Manhattan

Per la serie chi si accontenta gode qui potete vedere altre foto di questo spettacolare evento.

 

Questa é una ricetta semplicissima e che fa parte di quelle ricette che mi incuriosiscono e che prima o poi devo sperimentare. Quello che mi piace meno é il nome, infatti per me il latte é uno solo e cioé quello animale ma é uso comune chiamare le bevande ottenute da semi oleosi o cereali latte e quindi solo per comoditá lo chiameró pure io latte di sesamo.

Prima di voler provare la ricetta dovete essere sicuri che vi piaccia il sapore nocciolato amarognolo del sesamo perché il retro gusto lo si noterá. Ho provato aggiungere anche un po’ di caffé e mi é piaciuto, quindi in questo periodo la mia colazione sará salutare in modo alternativo.

Il sesamo contiene abbondantemente omega 3 che fanno bene al sistema cardiocircolatorio e combattono il colesterolo, inoltre ha una elevato contenuto di calcio (piú del latte) che viene  assorbito molto piú facilmente di quello del latte quindi le vostra ossa  in vista di osteoporosi ringrazieranno.  (notizie tratte da qui)

 

Ingredienti

50 gr di semi di sesamo non tostati

450 ml di acqua naturale minerale + quella per l’ammollo

un pizzico di sale grosso

dolcificante a scelta e nelle dosi a piacere

Preparazione

  • Mettete in ammollo i semi di sesamo per una notte, la mattina scolate i semi in un colino a maglie strette e buttate l’acqua.

 

  • Versate i semi nel bicchiere del mixer ad immersione con 200 ml di acqua minerale naturale e cominciate frullare. Scolate sempre con colino a maglie strette il frullato e schiacciando con il dorso di un cucchiaio raccogliete il liquido mettendolo da parte.

 

  • Ripetete lo stesso procedimento con il residuo dei semi e 150 ml di acqua e successivamente ancora per un’ ultima volta con il residuo dei semi e i rimanenti ml. di acqua,  colate per l’ ultima volta e avrete il vostro latte di sesamo.

N.B. io non ho dolcificato perché lo preferisco al naturale e mi basta il dolce dei biscotti che ci inzuppo. I tre passaggi non sono obbligati ma io ho preferito farli perché ho pensato cosí di trattenere il massimo dei semi di sesamo. Ho ottenuto uno “scarto” cremoso solo di un cucchiaio al quale ho aggiunto un po’ di cioccolato grattugiato che ho spalmato su fette biscottate.

bevanda al sesamo

Smoothie al melone d’inverno arancia e zenzero

smoothie melone e arancia

Smoothie al melone d'inverno

Coloro questa giornata grigissima con i colori dell’estate in attesa di una primavera ancora lontana con questo smoothie al melone d’inverno  arancia e zenzero.

Avevo voglia di melone ma siamo decisamente fuori stagione, peró mi son ricordata di un melone dalla buccia gialla conosciuto anche come melone d’inverno per il fatto che può essere conservato per un lungo periodo nella stagione invernale.

II melone è coltivato in Sicilia quindi non arriva da paesi esotici e in questo caso é quindi un frutto di stagione, quando lo sceglierete é importante che abbia una buccia dal colore giallo intenso cosí da mostrare che é maturo.

Una volta comprato mi é venuta l’idea di un buonissimo frullato non troppo denso e dal sapore fresco e agrumato, quindi il passo successivo é stato quello di unire l’arancia succosa nel pieno del suo periodo e a me che piace, anche un sentore di zenzero.

Ne é uscita una bevanda perfetta, dissetante e anche un po’ saziante.

 

Smoothie al melone d’inverno arancia e zenzero

 

Ingredienti 

Melone bianco invernale
arancia da spremuta
3 fettine di zenzero (facoltativo)
acqua frizzante o té al limone

Preparazione 

Mettere una fetta spessa di melone e lo zenzero nel bicchiere del mixer a immersione e frullare.

Spremere l’arancia unirla al melone e mischiare bene.

Versare in un bicchiere capiente e aggiungere acqua frizzante o té al limone freddo quel che basta per rabboccare e raggiungere il bordo del bicchiere. Foglioline di menta per decorare.

Smoothie al melone d'inverno

latte di mandorle home made

latte di mandorle home made

latte di mandorle

Oggi vi presento una bevanda alternativa al latte facilissima da ottenere e molto salutare in quanto priva di colesterolo e piú digeribile rispetto al latte vaccino dato che non contiene lattosio, il latte di mandorle home made.

Fra le bevande vegetali il latte di mandorle home made   é quello che preferisco e che secondo i miei gusti si avvicina di piú al latte vaccino come consistenza.

L’ammollo rende le mandorle piú tenere e al momento di essere frullate si avrá un risultato piú “setoso” inoltre elimineremo l’acido fitico che impedisce in parte, al nostro organismo, di assorbire le proprietá benefiche della bevanda.

Per dare un sapore piú completo ho dolcificato con dei marron glacé ma potete usare ovviamente sciroppo d’agave o altro che piú vi aggrada, consumare entro i 3 – 4 giorni.

latte di mandorle home made

Ingredienti per 1 litro

100 gr. di mandorle

6 marron glacé

1 litro di acqua

 

Preparazione

mettete in ammollo le mandorle la sera prima e lasciatele fino al mattino.

Scolatele e frullatele finemente con i marron glacé e 200 – 300 ml. di acqua

Aggiungete il resto dell’acqua e versate in un sacchetto apposito a far colare i liquidi e strizzate fino a che non uscirá piú niente, oppure sistemate un telo sottile in un colino e lasciate colare parte del latte e poi strizzate.

Non buttate la polpa ottenuta ma mettetela ad essiccare e conservatela in un barattolo di vetro, la potrete usare come farina nei vostri dolci o per biscotti.

latte di mandorle home made