Taglight

Filetto di cavolfiore speziato al forno

filetto di cavolfiore speziato

 

Il cavolfiore questo contrastato “fiore” bianco da tanti snobbato per il suo odore in cottura, a cominciare da mio marito che mi dice – cuocilo alla mattina presto cambia l’aria in casa così quando io torno non lo sento -Seeeeee ma ti pare che prendo appuntamento anche con il cavolfiore alle 8 in cucina, così mi tocca fare colazione con questi effluvi molto poco invitanti.

Ho letto che un modo per ovviare a questo inconveniente è quello di aggiungere all’interno della pentola una fetta di pane con mollica imbevuta di aceto, mi dovrò ricordare di provare alla prossima cottura!!

Questa volta però ho ovviato almeno in buona parte mettendo il cavolfiore al forno gratinato con spezie nella versione che io chiamo filetto di cavolfiore speziato, una buona miscela di spezie è tutto quel che serve e potete scegliere quelle che più vi piacciono a seconda se volete sentori mediterranei o asiatici, quindi via libera alla vostra fantasia e preferenza.

Le sue proprietà salutari le potete leggere qui

 

Filetto di cavolfiore speziato

Ingredienti per 2

un cavolfiore di circa 400/500 gr

spezie e erbe aromatiche in polvere a piacere, io ho usato 1 cucchiaino di ciascuna delle seguenti e ne ho fatto una miscela :

semi di finocchietto

coriandolo

origano

aglio e cipolla    in polvere

una fetta di pancetta da 50 gr

olio e.v.o. circa 40 ml

trito di erba cipollina

 

Preparazione

1 – Mondate il cavolfiore da eventuali foglie rovinate e lavatelo. Tagliatelo a metà e ogni metà a fette di 2 cm circa, a me ne sono uscite 4.

2 -Versate in una tazza le spezie e l’olio miscelate bene e se serve diluite con un paio di cucchiai di acqua o succo di limone.

3 – Con carta forno foderate una teglia e spennellate le fette di cavolfiore su tutti e due i lati con l’emulsione, adagiateli sulla teglia e infornateli a forno caldo a 180 gradi per circa 30 minuti.

4 – Tagliate a piccole striscioline la pancetta e rosolatele per bene finchè si scurirà

5 – Una volta sfornate le fette di cavolfiore, impiattate e distribuite sopra la pancetta spolverando con il trito di erba cipollina e un ultimo filo d’olio.

 

filetto di cavolfiore speziato

tart allo yogurt con cicoria e scamorza affumicata

tortasalatacicoriaescamorza

tart allo yogurt con cicoria e scamorza affumicata

Con lentezza, ma si torna ad usare il forno. L’estate sembra voler allontanarsi, speriamo lasci al posto ad un autunno mite che piano piano ci riporterá alla stagione invernale mio malgrado.

Ho provato questa pasta base per torte salate usando lo yogurt seguendo il video che ho trovato qui.

Non essendoci lievito e pochissimi grassi non aspettatevi un risultato friabile ma comunque croccante, io l’ho stesa sottile ma immagino che se la stendete un po’ piú spessa risulterebbe piú morbida.

Ne escono 8 tranci, due a persona possono quindi bastare per 4 porzioni.

 

tart allo yogurt con cicoria e scamorza affumicata

Ingredienti per l’impasto per 1 forma rettangolare da 10 cm per 30

200 gr farina 00 tipo 2, ovviamente potete scegliere altre farine

100 gr di yogurt bianco naturale

2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

1/2  cucchiaino di sale

acqua ghiacciata quanto basta per compattare la farina, io circa 40 ml. ma dipenderá da quanto assorbe la farina usata.

 

Ingredienti per il ripieno

400 gr. di cicoria

150 gr. di scamorza affumicata

100 gr. di ricotta affumicata morbida

olio extra v. + piccolo spicchio di aglio

 

Preparazione dell’impasto

Versate la farina in una terrina e al centro lo yogurt e l’olio, amalgamate con una forchetta l’impasto. Aggiungete poco alla volta l’acqua per rendere l’impasto più lavorabile.

Versatelo sulla spianatoia e iniziate a lavorarlo con le mani per riunire tutto il composto che sará ancora sbriciolato.

Continuate a lavorare fino a che la pasta diventi bella compatta ma morbida aiutandovi se serve con poca acqua alla volta, non deve essere appiccicosa ma liscia e asciutta. Fatene quindi una palla e avvolgetela con un panno appena umido o con della pellicola trasparente lasciandola riposare almeno mezz’ora in frgorifero, potete usarla anche il giorno dopo.

Riprendete l’impasto e tiratelo con il matterello ad uno spessore di pochi millimetri dandogli una forma che si avvicini al rettangolo della lunghezza della teglia.

Sistemate la sfoglia ottenuta nella forma facendola aderire bene e con il matterello passate sui bordi cosí da tagliare la pasta eccedente. Con quest’ultima potete ricavarvi delle striscioline da mettere sopra il ripieno.

 

Preparazione del ripieno

Lavate e lessate la cicoria in abbondante acqua leggermente salata, scolatela e lasciatela raffreddare.

Mettete uno spicchio di aglio in una padella assieme a qualche cucchiaio di olio e fatelo rosolare per pochi minuti. Strizzate leggermente le verdure e tagliuzzatele finemente poi versatele nella padella salatele un po’ e lasciate ad insaporire per circa 20 minuti con coperchio rigirando ogni tanto.

Intanto tagliate a cubetti la scamorza e sbriciolate la ricotta.

Sistemate uno strato di cicoria nell’impasto e distribuite metá  della scamorza continuate con un altro strato di cicoria e finite con il resto della scamorza, sistemate le striscioline di pasta spennellatele con dell’olio e infornate a 200 gradi per 30 minuti.

Una volta sfornata lasciatela intiepidire, impiattate dell’insalatina novella su cui distribuite le briciole di ricotta affumicata, tagliate a rettangoli la tart e sistematene due per ogni commensale.

tart allo yogurt con cicoria e scamorza affumicata

 

Carpaccio di fichi in emulsione al miele

carpaccio di fichi e formaggio

Carpaccio di fichi

Oggi una ricetta da pochissimi passaggi, senza cottura e una manciata di minuti. Cosa dite? non é una ricetta? allora diciamo che é un antipasto che si presenta bene e si traveste da ricetta. In una cena fará la sua figura e vi lascerá il tempo per dedicarvi di piú alle altre preparazioni. La dolcezza dei fichi si sposa bene con altri ingredienti salati e in questo caso ho pensato di abbinarci del formaggio tartufato.

Ecco qui quindi un Carpaccio di fichi e formaggio al tartufo con emulsione al miele e rosmarino.

 

Carpaccio di fichi

Ingredienti per 1 porzione

2 fichi maturi ma sodi

formaggio semistagionato al tartufo

2 cucchiai di olio extra v.

rosmarino

un cucchiaino scarso di miele fluido

sale

 

Preparazione

tagliate i fichi a fettine sottili ed eliminate le prime che saranno troppo piccole

con una mandolina ricavate delle scaglie dal formaggio al tartufo

unite in una ciotolina l’olio, il sale, il miele e alcuni aghi di rosmarini tritati finemente

Emulsionate bene.

Sistemate i fichi alternandoli con il formaggio e irrorate con l’emulsione.

Carpaccio di fichi

 

Crema allo yogurt e té matcha

Crema allo yogurt e matcha

Crema allo yogurt e matcha

La voglia di un dolcetto cremoso senza peró sbattersi troppo per farlo. Se poi fosse anche light non sarebbe male. Ecco che ricorro per l’ennesima volta allo yogurt e con pochi passaggi la crema allo yogurt e té matcha é subito pronta. Ha solo un difetto e cioé che ha bisogno di riposare in frigorifero, saprete attendere almeno un’ora?

 

Crema allo yogurt e té matcha

Ingredienti per 3 bicchieri
  • 200 gr. di yogurt greco
  • 200 ml. di latte
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino pieno di té matcha in polvere
  • 2 gr. di agar agar
  • frutti di bosco e cocco tagliato sottile
  • 6 biscotti d’avena bio
Preparazione
  1. Sciogliere il té con un 1 – 2 cucchiai di latte e versatelo in 100 ml. di latte, quindi unite allo yogurt e mescolate bene aggiungendo anche lo zucchero a velo.
  2. Mettere in un pentolino l’ agar agar e sciogliere con 1 cucchiaio di latte, versarvi il rimanente e portarlo a bollore a fuoco basso per 4 minuti rigirando spesso.
  3. Una volta cotto versare nello yogurt e amalgamare bene.
  4. Mettere in frigorifero per un paio di ore.
  5. Sbriciolate i biscotti grossolanamente e mettetene un po’ sul fondo di ogni bicchiere, aggiungete dei mirtilli precedentemente asciugati e poi uno strato abbondante di crema.
  6. Prima di servire mettere sul top frutti di bosco cocco e altre briciole di biscotto.
Note
I mirtilli sopra i biscotti faranno da isolante in modo che la crema non vada a inumidire i biscotti e mantengano la loro fragranza. [br]Nel caso non li metteste e preparate i bicchieri in anticipo i biscotti diventeranno come una crema a loro volta (buona comunque, ma mancherá la croccantezza).[br]In alternativa si puó mettere la crema in un sac a poche sistemarla in frigorifero anche la sera prima e assemblare in un secondo tempo poco prima di servire.

 

Crema allo yogurt e Té matcha

Cake alle pere facile e veloce

cake alle pere

torta alle pere facile e leggera

Leggevo di una bella notizia che non ha niente a che fare con il blog ma che essendo appunto una bella notizia merita di essere condivisa. Le brutte notizie ce le riversano a fiumi i media ma qui in questo piccolo spazio piacciono le notizie positive, che rincuorano e ci ricordano che in questa societá malata di egocentrismo e di consumismo fine a se stesso vi sono persone che in silenzio lavorano per il bene di tutti ed é giusto ringraziarle per le grandi difficoltá superate, anche a rischio della propria salute.

Le belle notizie piccole o grandi che siano come secondo me lo é questa, vanno diffuse per spargere energia positiva e contaminare ciascuno di noi. Approposito … ma se non vi dico la notizia positiva come faccio a contaminarvi ? 😆

La notizia é che hanno finalmente debellato l’ebola in Sierra Leone e per festeggiare alcune persone che hanno contratto il virus ballano con quelle che il virus hanno cercato di debellarlo al ritmo di un famoso  ballo ganese .

Mentre guardate la soddisfazione di avercela fatta nei visi di queste persone che ballano gustatevi una fetta di cake alle pere

veloce, senza grassi e latte, quindi leggera.

 

cake alle pere light

tortiera da cm. 20 di lato
un dessert veloce per quando non si ha voglia di seguire istruzioni e troppi passaggi.
Ingredienti

3 uova

110 gr. di farina 0

40 gr. di fecola di patate

80 gr. di zucchero di canna

2 cucchiai colmi di marmellata di ananas o a piacere

mezza bustina di lievito

2 pere abate mature

Preparazione

Pelare e tagliare a tocchetti le pere.

Sbattere le uova con lo zucchero fino a renderle gonfie e spumose, unire la marmellata e continuare a montare ancora per un paio di minuti.

Unire le farine con il lievito mettere in due riprese nella pastella e girare dal basso verso l’alto finché sia tutto ben amalgamato.

Aggiungere le pere e versare nella tortiera, cuocere in forno statico a 180 gradi per 45 minuti

 

torta alle pere facile e veloce

 

Enjoy this blog? Please spread the word :)