Tagyogurt

Scones ai mirtilli e cocco

scones ai mirtilli e cocco

scones ai mirtilli e cocco

 

Questi sono dei dolcetti che non richiedono capacità particolari e si fanno in tempi molto brevi. Sono gli scones ai mirtilli di origine scozzese e poco dolci così da poterli spalmare con confetture o clotted cream ( che io non ho mai assaggiato ma credo assomigli alla panna acida) o magari spalmati con tutte e due.

Ho preparato il dolce in una teglia quadrata ma  poi ho voluto ricavarne dei dolcetti monoporzioni e quindi con un coppa pasta li ho tagliati, i residui non sono certo un problema anzi diventano il test della preparazione 🙂

 

Scones ai mirtilli e cocco

 

Ingredienti (teglia quadrata) da 20cm di lato

220 gr di farina integrale

50 gr di burro

50 gr di zucchero

3 cucchiaini (da caffè) di lievito

mezzo cucchiaino di sale fino

100 gr di panna acida

100 gr di yogurt al cocco

150 gr di mirtilli freschi

 

Preparazione

1 – Miscelate la farina il lievito e il sale. Aggiungete il burro a tocchetti e sfarinate con le dita fino a sminuzzare e amalgamare il burro.

2 – A parte unite panna acida yogurt e zucchero per ottenere una crema omogenea e quindi anche i mirtilli.

3 – Versate la crema ottenuta nella farina e girate fino a quando tutta la farina si sarà inumidita, risulterà grumosa e grossolana, se occorresse aggiungete qualche cucchiaio di latte. A me non è servito.

4- Sistemate il composto senza impastare, in una teglia foderata di carta forno o imburrata e infarinata di 20 cm.di diametro  ( io l’ho scelta quadrata)  maneggiate solo quel che basta per livellare delicatamente.

5 -Infornate a 180 gradi per circa 25 – 30 minuti a forno statico. Una volta sfornato lasciatelo freddare e se volete, tagliate con una forma tonda a formare dei dolcetti oppure a fette.

Notaho infornato nel ripiano più basso del forno e questo probabilmente ha allungato i tempi di cottura, se sistemate nel ripiano più su controllate la cottura già a 15 – 20 minuti.

 

scones ai mirtilli e cocco

Torta alle mele e nocciole

torta alle mele e nocciole

torta mele nocciole

Torta alle mele e nocciole, ma volendo abbondare anche un po’ di marmellata alle pesche magari fatta in casa ci sta bene. Nella stagione invernale le torte alle mele non stancano mai e ci coccolano sempre, questa l’ho trasformata in quadrotti .

Ho pensato di fare una torta alle mele e nocciole (farina) senza grassi in versione monoporzione tagliandola a quadrotti cosí anche se ne mangiamo due alla fine sempre una fetta é e la si puó offrire con un caffé o un té senza bisogno di posateria, un piattino e un tovagliolo carino di carta basteranno.

Una mela al giorno leva il medico di torno, é un famoso detto e qui troverete il perché questo detto non sia senza fondamento  scoprendo i benefici che le mele ci offrono, io preferisco quelle croccanti succose e leggermente acidule e mi sembra che nelle torte rendano meglio relativamente alla consistenza nonostante la cottura.

Torta alle mele e nocciole

Ingredienti per una tortiera quadrata da 20 cm di lato

100 gr farina 1

100 gr farina di nocciole

100 gr zucchero integrale ( io preferisco poco dolce, voi aggiungete pure come gradite )

1 bustina di levito

2 uova

150 ml di yogurt naturale

2 mele gala

 

Preparazione

Pelate le mele togliete il torsolo fatele a tocchetti e spruzzatele con del limone per non farle ossidare.

Accendete il forno a 180 gradi.

Mescolate bene le farine lo zucchero e il lievito e poi aggiungete le uova e lo yogurt amalgamando il tutto.

Unite le mele alla pastella rigirando e versate nella tortiera. Infornate per 30 minuti. (prova stecchino sempre meglio).

Togliete dal forno e fate freddare, spolverate con zucchero a velo e poi tagliatela a cubi, la torta sará morbida e leggermente umida e volendo rincarare la golositá aggiungete un cucchiaino di marmellata sulla superficie al posto dello zucchero.

 

torta mele nocciole

Pollo alla senape con funghi bourghignon

polloallasenapeeyogurt

polloinsalsayogurtesenape

Settembre é andato in vacanza, 🙁  ha detto ripasserá l’anno prossimo e ha lasciato il testimone direttamente a ottobre prestandogli pure il nome per non farlo sfacciatamente e non urtare le aspettative dei piú che si aspetterebbero giornate miti e soleggiate.

La consolazione piú ovvia é tornare a cucinare piatti caldi e abbandonare le insalatone estive.

Questa ricetta con il pollo é un secondo con pochi ingredienti ma dai sapori corposi, con pochi passaggi e di facile esecuzione lo potrá fare chiunque specialmente chi non ha molto tempo a disposizione.

Io ho usato lo yogurt che assieme alla senape da un pizzico di grinta in piú, ma se voleste ottenere un sapore piú delicato potreste sostituirlo con panna per cucina.

 

  • Ingredienti per 4

8 fusi o sottocosce di pollo

rosmarino tritato finemente olio pepe e sale

  • per la salsa di senape :

6 cucchiai di yogurt naturale

un pezzo di 5 cm. di porro tritato finemente

2 cucchiaini colmi di miele

2 cucchiaini di semi di senape

2 cucchiaini colmi di senape in crema

Nota : al posto dei semi di senape potete usare la senape rustica che ha giá i semini inclusi

 

  • Preparazione

Ungere per bene la carne con l’olio addizionato di sale pepe e rosmarino tritato finemente. Lasciatelo in una casseruola che poi userete, al fresco per mezz’ora. (passaggio facoltativo in caso di poco tempo)

Mettete in una padella il porro con due cucchiai di olio e lasciate intenerire, aggiungete i semi di senape e lasciate per circa 3 minuti. Versate il miele e fatelo sciogliere bene, poi la senape e lo yogurt una presa di sale e fate sobbollire per circa 10 minuti a fuoco basso.

Riprendete il pollo e mettetelo a cuocere con un paio di cucchiai di olio a fuoco medio alto per una ventina di minuti con coperchio socchiuso rigirandolo qualche volta, abbassate un po’ il fuoco lasciandolo fino a che sará dorato.

Versate la salsa nella padella del pollo e lasciate per altri 10 minuti a fuoco basso e coperto.

Impiattate e servite con il contorno dei funghi


polloalloyogurtesenape

tart allo yogurt con cicoria e scamorza affumicata

tortasalatacicoriaescamorza

tortasalatalight

Con lentezza, ma si torna ad usare il forno. L’estate sembra voler allontanarsi, speriamo lasci al posto ad un autunno mite che piano piano ci riporterá alla stagione invernale mio malgrado.

Ho provato questa pasta base per torte salate usando lo yogurt seguendo il video che ho trovato qui.

Non essendoci lievito e pochissimi grassi non aspettatevi un risultato friabile ma comunque croccante, io l’ho stesa sottile ma immagino che se la stendete un po’ piú spessa risulterebbe piú morbida.

Ne escono 8 tranci, due a persona possono quindi bastare per 4 porzioni.

 

tart allo yogurt con cicoria e scamorza affumicata

Ingredienti per l’impasto per 1 forma rettangolare da 10 cm per 30

200 gr farina 00 tipo 2, ovviamente potete scegliere altre farine

100 gr di yogurt bianco naturale

2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

1/2  cucchiaino di sale

acqua ghiacciata quanto basta per compattare la farina, io circa 40 ml. ma dipenderá da quanto assorbe la farina usata.

 

Ingredienti per il ripieno

400 gr. di cicoria

150 gr. di scamorza affumicata

100 gr. di ricotta affumicata morbida

olio extra v. + piccolo spicchio di aglio

 

Preparazione dell’impasto

Versate la farina in una terrina e al centro lo yogurt e l’olio, amalgamate con una forchetta l’impasto. Aggiungete poco alla volta l’acqua per rendere l’impasto più lavorabile.

Versatelo sulla spianatoia e iniziate a lavorarlo con le mani per riunire tutto il composto che sará ancora sbriciolato.

Continuate a lavorare fino a che la pasta diventi bella compatta ma morbida aiutandovi se serve con poca acqua alla volta, non deve essere appiccicosa ma liscia e asciutta. Fatene quindi una palla e avvolgetela con un panno appena umido o con della pellicola trasparente lasciandola riposare almeno mezz’ora in frgorifero, potete usarla anche il giorno dopo.

Riprendete l’impasto e tiratelo con il matterello ad uno spessore di pochi millimetri dandogli una forma che si avvicini al rettangolo della lunghezza della teglia.

Sistemate la sfoglia ottenuta nella forma facendola aderire bene e con il matterello passate sui bordi cosí da tagliare la pasta eccedente. Con quest’ultima potete ricavarvi delle striscioline da mettere sopra il ripieno.

 

Preparazione del ripieno

Lavate e lessate la cicoria in abbondante acqua leggermente salata, scolatela e lasciatela raffreddare.

Mettete uno spicchio di aglio in una padella assieme a qualche cucchiaio di olio e fatelo rosolare per pochi minuti. Strizzate leggermente le verdure e tagliuzzatele finemente poi versatele nella padella salatele un po’ e lasciate ad insaporire per circa 20 minuti con coperchio rigirando ogni tanto.

Intanto tagliate a cubetti la scamorza e sbriciolate la ricotta.

Sistemate uno strato di cicoria nell’impasto e distribuite metá  della scamorza continuate con un altro strato di cicoria e finite con il resto della scamorza, sistemate le striscioline di pasta spennellatele con dell’olio e infornate a 200 gradi per 30 minuti.

Una volta sfornata lasciatela intiepidire, impiattate dell’insalatina novella su cui distribuite le briciole di ricotta affumicata, tagliate a rettangoli la tart e sistematene due per ogni commensale.

tortasalatacicoriaescamorza

 

Lassi alla pesca e amaretto

lassi-alla-pesca-e-amaretto

Il gelato é sicuramente lo snack estivo per eccellenza ma io amo molto anche lo yogurt, e quindi mi son preparata un lassi alla pesca e amaretto.

Mi é capitato di conoscere il lassi, una preparazione indiana in cui si unisce yogurt alla frutta, in particolare il mango, in una giornata caldissima quando mi trovavo a Singapore qualche anno fa.

Ci siamo seduti in un bar nel quartiere indiano e nel menú ho notato il mango lassi, anche se un po’ scettica dato che non avevo mai mangiato il mango lo ordinai.

Complice la calura quando me lo servirono freddissimo lo apprezzai un sacco. Scoprii cosí che mi piaceva il mango e anche questa preparazione che altro non é che una variante del piú nostrano frappé.

Oggi ne ho fatto una mia versione, un lassi alla pesca e amaretto usando latte di riso e nocciole  pesche bianche e amaretti.

Lassi alla pesca e amaretto

Ingredienti per 4 porzioni da circa 120 gr.

250 ml. di latte di riso alle nocciole ( o altro latte a piacere)

130 gr. di yogurt denso

3 – 4 amaretti

due grosse pesche bianche ( o se preferite gialle)

Preparazione

Mettete le pesche pelate e tagliate a tocchi nel frullatore assieme al latte e agli amaretti, frullate per rendere tutto omogeneo. Versate in una ciotola aggiungete lo yogurt e miscelate bene.

Sistemate nei bicchieri o in barattolini in frigorifero per alcune ore, é buono freddo. Si possono sempre aggiungere tocchetti di pesca noce e mini amaretti a completare, per i piú golosi.

lassi-alla-pesca-e-amaretto