Tagfacile e veloce

Agretti in insalata al limone

Agretti in insalata al limone

Prima che finisca la stagione ecco un’altra ricetta con agretti. Semplicemente lessati ma conditi con un’emulsione al limone cremosa che fa la differenza. Mi raccomando lessarli solo pochi minuti, non hanno bisogno di lunghe cotture, sono ricchi di sodio e sali minerali che così non si disperderanno nell’acqua di cottura.

Agretti in insalata al limone è un contorno perfetto per essere abbinato ad esempio a cruditè di pesce, io l’ho abbinato a una tartare di tonno

Ovviamente è solo un suggerimento, secondo me sta bene con i formaggi carne o pesce che però siano delicati così da non sovrastare con i sapori, comunque fate come volete 😀

 

Agretti in insalata al limone

Ingredienti

1 mazzo di agretti

40 ml di olio

il succo e la buccia di un piccolo limone

4 anacardi

una decina di foglie di menta

3 steli di erba aglina o un pezzetto di aglio

un cipollotto

sale

 

Preparazione

Togliete la parte radicale degli agretti e sciacquateli. Mettete a bollire acqua leggermente salata e tuffateli per non più di 5 minuti.

Preparate l’emulsione unendo olio, succo di limone, anacardi, menta e steli di aglina o aglio con due prese di sale, frullate tutto insieme.

Scolate gli agretti lasciateli freddare e sistemateli in un piatto da portata, condite con l’emulsione.

Affettate il cipollotto e distribuite gli anelli sugli agretti con un po’ di buccia di limone.

 

Agretti in insalata al limone

 

Quadrotti al cioccolato e fichi secchi

quadrotti al cioccolato senza cottura

quadrotti al cioccolato senza cottura

Oggi una ricetta non ricetta, facilissima e che si adatta bene per quelle occasioni in cui siete indaffarate a preparare diverse portate per ricevere ospiti a cena e, al pensiero di fare anche il dolce, la tentazione è quella di andare in pasticceria perchè avete già esaurito la vostra euforia di stare in cucina.

In realtà sto descrivendo la mia situazione 🙂 ma penso che possa capitare anche alle provette cuoche.

La soluzione che ho rimediato sono stati questi quadrotti al cioccolato e fichi secchi disidratati morbidi. ( di una nota marca)

Infatti non sono andata in pasticceria ma nemmeno ho impiegato molto tempo per la realizzazione di questo fine pasto da accompagnare al caffè. Non hanno nemmeno bisogno di cottura.

 

Quadrotti al cioccolato

 

Ingredienti

300 gr di fichi secchi morbidi (cotti al vapore)

70 + 50 gr di cioccolato fondente

50 gr di biscotti secchi

mandorle a filetti per decorare

 

Preparazione

1 -Frullare i fichi secchi finemente, rompere a piccoli pezzi i biscotti e unirli impastando con le mani al trito di fichi, far sciogliere a bagno maria il cioccolato (70 gr) e versarlo sui fichi rigirando con una forchetta.

2 – Prendete una teglia quadrata da 20 cm di lato, bagnate un foglio di carta forno e rivestite la teglia.

3 – Versate il composto e premete per livellare bene, sciogliete il cioccolato (50 gr) a bagno maria e con un cucchiaio distribuitelo sopra. spezzettate le mandorle e distribuitele sopra.

4 – Mettete in frigorifero almeno 30 – 45 minuti  poi togliete dalla teglia direttamente con la carta e tagliate a quadrotti.

 

quadrotti senza cottura

Stracciatella all’avocado vegan

ice cream avocado

Stracciatella all'avocado vegan

Siamo alla stagione dei gelati, io non ne sono una grande consumatrice e  quindi lo compro sporadicamente peró saltuariamente mi piace anche farlo da me piú che altro per sperimentare qualche gusto che non trovo o che vedo raramente nelle gelaterie,in questo caso la Stracciatella all’avocado vegan

Questo gelato non ha bisogno di gelatiera e rimane molto cremoso grazie alla consistenza densa dell’avocado e alla cremositá della crema di cocco (io ho usato questa ve la indico solo per darvi una informazione piú precisa e non per pubblicitá, quindi poi prendete quella che preferite)

Stracciatella all’avocado vegan

Ingredienti per circa 8 / 10 palline

300 gr di avocado maturo

100 gr di crema di cocco

50 ml di latte di mandorla

1 cucchiaio abbondante di sciroppo di agave ( o di latte condensato)

50 gr di cioccolato fondente tagliuzzato con il coltello

 

Preparazione

Frullate tutto tranne il cioccolato, versate in una teglia in acciaio inox abbastanza larga in modo che lo strato del gelato non sia molto spesso e mettete in freezer  per una mezz’ora. Tagliuzzate il cioccolato tenetelo in frigo e aggiungetelo al gelato una volta tolto dal freezer mescolando bene in modo che si distribuisca uniformemente.

Rimettete in freezer per un’altra mezz’ora o fino a quando si sará abbastanza raggelato. Se lo consumate dopo alcune ore dovrete ricordarvi di farlo scongelare circa 15 minuti prima di servirlo.

Stracciatella all'avocado vegan

Picata di pollo ai capperi

Picata di pollo ai capperi

 

A nominare fettina di pollo spesso vien da pensare ad una triste e pallida bistecchina da mangiare quando si decide di fare o almeno di tentare,  una dieta in vista della prova costume, o peggio perché magari per un periodo il tuo stomaco ha bisogno di cibo leggero che in questo caso é anche sinonimo di insapore o peggio ancora perché sei impedita in cucina e mettendo la bistecca su una bistecchiera risolvi il problema, ma per fortuna nessuno dei casi mi riguarda 😀

Alla bistecchina facciamo prendere colore e sapore con pochi gesti e ingredienti, una nuvola di farina, dei sapidi chicchi verdi, succo di limone e una spruzzata di vino bianco e il gioco é fatto, avremo tutto l’occorrente per una golosa Picata di pollo ai capperi.

Aggiungiamoci della rucola, nel mio caso, ma anche insalatina novella che vista la stagione magari é nata e vissuta all’aperto e avrete la cena pronta in neanche 30 minuti.

Picata di pollo ai capperi

Ingredienti per 2 

4 fettine di petti di pollo

2 – 3 cucchiai di farina

tre cucchiai di capperi sotto sale

il succo di mezzo limone

mezzo bicchiere di vino bianco

due fettine spesse di burro

olio q.b.   pepe e sale

rucola per accompagnare o altra insalatina

Preparazione

Mettete la farina addizionata di 2 prese di sale in un piatto piano e infarinate i petti di pollo su tutti e due i lati.

In una padella grande versate 3 cucchiai di olio e una delle 2 fettine di burro  non appena quest’ultimo inizierà a schiumare mettete il pollo infarinato in padella e cuocetelo per circa 5 minuti per lato, a seconda dello spessore della carne o fino a quando sará dorato.

Togliete la carne dalla padella e tenete da parte. Aggiungete

in padella l’altra fettina di burro lasciate schiumare di nuovo e sfumate con il vino.

Aggiungete i capperi precedentemente sciacquati, il succo di limone e dopo 1 minuto  rimettete in padella il pollo ad insaporire per qualche minuto rigirandolo.

Impiattate accompagnando con insalata a  piacere.

Picata di pollo ai capperi

 

scones alla ricotta e sciroppo allo zenzero

scones alla ricotta e limone

Questo é uno di quei dolci che nel caso ti prenda la voglia di un dolcetto ti aiuta a soddisfare la tua voglia in pochi gesti e senza difficoltá, apri il frigo e vedi se hai qualcosa da aggiungere alla ricetta base  e sei pronta per dar vita alla tua merenda. Nel mio caso avevo della ricotta da finire e il connubio ricotta e limone mi é sembrato perfetto.

Nei miei dolci molto casalinghi senza pretese di passaggi complessi non uso praticamente quasi piú lo zucchero semolato raffinato e lo sostituisco spesso con il miele, sciroppi fatti in casa o zuccheri integrali. In questi scones alla ricotta ho usato lo sciroppo allo zenzero tipo questo dove ho sostituito il lemongrass con bucce di limone biologico.

Se voi peró volete usare zucchero niente lo vieta.

scones alla ricotta e sciroppo allo zenzero

 

Ingredienti

250 gr farina di mandorle

100 gr ricotta

50 ml di sciroppo allo zenzero ( in alternativa dai 30 ai 50 gr di zucchero)

la buccia grattugiata di un limone

50 ml di latte

70 gr di burro freddo

1 bustina di lievito

la punta di un cucchiaino di bicarbonato + un pizzico di sale

 

Preparazione

Versare in un robot con le lame la farina il lievito il bicarbonato il sale e il burro freddo tagliato a dadini, fate andare qualche minuto finché la farina si sará fatta a grossi grumi.

Aggiungete la ricotta, il latte e lo sciroppo (o lo zucchero)  e fate andare con poche pulsazioni intermittenti in modo che l’impasto si compatti un po’.  Spegnete e versate su una superficie di lavoro, lavoratelo solo quel che basta a compattarlo se serve, date una forma arrotondata e livellatela con il mattarello all’altezza di 3 cm. circa.

Io di solito giá lo taglio in 8 / 10 fette lo spennello con un po’ di sciroppo in questo caso o con un po’ di miele diluito con un cucchiaino di latte  e inforno a 190 gradi per 20 minuti o finché sará dorato.

 

scones alla ricotta e sciroppo allo zenzero

Enjoy this blog? Please spread the word :)