CategoriaBiscotti

Biscotti al caffè e cacao

Biscotti al caffè e cacao

Biscotti al caffè e cacao

 

Eccoci qui con il gioco delle “bloggalline” su FB dello scambio ricette, abbinata a Manuela ho scelto di fare i suoi biscotti al caffè e cacao.

I biscotti sono sempre i benvenuti non hanno una stagione e a colazione non devono mancare.

Rispetto alla sua ricetta i pesi sono dimezzati e con questa dose me ne sono venuti una teglia da forno. Inoltre manca l’uovo perchè mi sono accorta solo alla fine che era rimasto da parte, ma i biscotti non ne hanno risentito, sono venuti bene lo stesso,  con queste dosi probabilmente non serve aggiungerlo.

 

Biscotti al caffè e cacao

Ingredienti

150 gr di farina tipo 2

50 gr di burro

70 gr di zucchero integrale

15 gr di caffè ( un cucchiaio)

1 uovo ( io l’ho dimenticato)

1 cucchiaino di cacao in polvere

2 cucchiai di caffè (liquido)

pizzico di sale

pizzico di vaniglia in polvere

mezzo cucchiaino di lievito

 

Preparazione 

Unire tutti gli ingredienti con il burro freddo a tocchetti e con le mani sfarinare in modo da incorporarlo bene alla farina fino ad ottenere un composto compatto e omogeneo.

Mettere in un foglio di carta forno e lasciarlo in frigorifero almeno un’ora.

Riprendere l’impasto e stenderlo allo spessore di mezzo cm. ritagliare con le forme preferite e mettere in forno ventilato a 170° per 20 minuti. ( oppure a 180° forno statico per 15 minuti)

 

Biscotti al caffè e cacao

Biscotti integrali al mascarpone

biscotti integrali al mascarpone

biscotti integrali al mascarpone

 

Qualche giorno fa sono stata alla mostra di Botero a vedere i suoi personaggi esuberanti e smisurati ma che nonostante tutto danno sensazione di leggiadria, è un gioco di dimensioni in contrasto tra oggetti e figure che rendono i personaggi in qualche modo anche ironici pur avendo sempre espressioni asettiche che non mostrano nessuna espressione.

Vi lascio qualche foto

 mostra botero Verona

 1 – Madonna con bambino    2 – artista circense  3 – Gesù crocefisso  4 – natura morta

mostra botero Verona

1 – riproduzione alla sua maniera, del ritratto di coppia di Giovanni Arnolfini un ricco mercante di Lucca, che si trasferì a vivere a Bruges, insieme alla moglie Giovanna Cenami. L’originale fu dipinto da Jan Van Eyck.

2 – il bagno

Ma veniamo alla ricetta, avevo comprato del mascarpone per fare il dessert per una cena in compagnia, ma poi ho cambiato idea e ne ho preparati due che con il mascarpone non avevano niente a che fare.

Ho pensato di provare a usarlo come si fa con il burro per farci dei biscotti integrali al mascarpone molto rustici unendolo a farina integrale e muesli e per me che amo questo genere di biscotti direi che il risultato lo posso mettere nella lista delle ricette da rifare.

 

Biscotti integrali al mascarpone

 

Ingredienti 

300 gr farina integrale + 50 per spolverare la superficie di lavoro

100 gr muesli mista con frutta essiccata

100 gr di zucchero di canna

1 uovo grande

250 gr di mascarpone

 

Preparazione

1 – Miscelate farina zucchero e muesli ( se quest’ultimo fosse troppo grossolano riducetelo più fine con una girata da 2 secondi di frullatore).

2 –  Aggiungete il mascarpone e l’uovo, sfarinate con le dita come si fa per fare la frolla, io all’inizio mi sono aiutata schiacciando con la forchetta, poi quando gli ingredienti cominciavano a compattarsi allora ho usato        le mani e ho formato un panetto che ho messo in frigorifero per 30 minuti.

3 – Spolverate la superficie di lavoro e prendete metà dell’impasto lasciando il resto in frigorifero. Stendetelo con il matterello all’altezza di mezzo cm e tagliate con la forma che preferite

4 – Fate la stessa cosa con l’altra metà e sistemate i biscotti sulla teglia da forno. Infornate 15 minuti a 180 gradi forno ventilato poi spegnete e lasciate intiepidire in forno socchiuso.

 

biscotti integrali al mascarpone

Biscotti ai datteri e muscovado

Biscotti ai datteri e muscovado

Biscotti ai datteri e muscovado

 

Dopo aver fatto il Silan, mi era rimasto un residuo di pasta di datteri e mi sembrava bene utilizzarlo in qualche altra preparazione. Io ho pensato a dei biscotti ai datteri molto rustici e dal sapore particolare dato dall’uso dello zucchero integrale muscovado che da ai biscotti ai datteri anche un bel colore caldo.

La pasta di datteri ottenuta dalla preparazione dello sciroppo l’ho sbriciolata e messa a essiccare un po’ in forno a 80 gradi per qualche ora, ma credo che possa essere usata anche senza questo passaggio, allo stesso modo se usate i datteri essiccati.

 

Biscotti ai datteri e muscovado

 

Ingredienti 

170 gr di farina integrale

150 gr di pasta di datteri (o 100 di datteri denocciolati)

un paio di manciate di noci sgusciate

50 gr di zucchero integrale muscovado

2 uova

1 o 2 cucchiai di acqua se dovesse servire

 

Preparazione

Frullate l’okara di datteri con le noci finemente, unite al composto le uova e girate per assemblare gli ingredienti.

Aggiungete ora anche la farina e lo zucchero e amalgamate il tutto, non abbiate fretta di aggiungere l’acqua, assicuratevi che tutto si compatti al meglio e solo dopo eventualmente aggiungete un cucchiaio di acqua.

Accendete il forno a 170 gradi.

Formate un cilindro e appiattitelo per squadrarlo così da ottenere biscotti rettangolari una volta tagliati. Infornate per circa 25 minuti, togliete dal forno e lasciate raffreddare completamente, quindi tagliare delle fette di circa 1 cm e infornate di nuovo per altri 10 minuti a 150 gradi, poi spegnete girateli e lasciate raffreddare all’interno del forno.

 

Biscotti ai datteri e muscovado

Frolle di Santa Lucia e la loro tradizione

frolle di santa Lucia

frolle di santa Lucia

 

Le frolle di Santa Lucia si preparano per offrirle alla santa nella sua visita notturna e ringraziarla dei doni che porterà.

I bambini di Verona sanno bene che non devono farsi trovare svegli da Santa Lucia nella notte tra il 12 e il 13 dicembre altrimenti non avranno né dolci né regali ma cenere negli occhi.

Oggi avranno sicuramente fatto un’alzata molto anticipata per correre a vedere cosa S.Lucia ha lasciato per loro scartando i pacchi con frenesia soddisfatti che anche quest’anno li ha accontentati.

Già all’asilo una delle prime filastrocche che impareranno sarà quella dedicata alla santa

Santa Lussia la ven de note

con le scarpe tute rote

col capel belo belo

Santa Lussia la ven dal cielo

 

Le frolle di Santa Lucia e la loro tradizione

La tradizione infatti ci racconta che verso il XIII secolo in città si era diffusa una grave ed incurabile epidemia di malattia agli occhi che aveva particolarmente colpito i bambini.

La popolazione aveva allora deciso di chiedere la grazia a Santa Lucia, compiendo un pellegrinaggio a piedi scalzi, fino alla chiesa dedicata a S.Lucia e S. Agnese in piazza Bra.

I bambini a causa del freddo non volevano partecipare al pellegrinaggio.

Per convincerli i genitori promisero loro che se avessero ubbidito la Santa avrebbe riempito le loro scarpe e calze di dolci e regali.

La processione si perpetuò nei secoli e visto l’assembramento di bambini in Piazza Brà, iniziarono a radunarsi venditori di giocattoli e dolci.

 

 

Nacque così la “Fiera de Santa Lussia

Mentre la processione si è persa nel corso dei secoli, i “bancheti de Santa Lussia” sono ancora oggi un appuntamento fisso nei tre giorni prima del 13 dicembre.

Il 12 dicembre tutti i bambini si addormentano sapendo che nella notte S. Lucia porterà regali e dolciumi a cavallo di un asinello e accompagnata dalla figura del Castaldo che condurrà l’animale.

I “bancheti de Santa Lussia”  in origine offrivano a tutti i pellegrini la possibilità di gustare specialità enogastronomiche o di acquistare sciarpe, guanti e giocattoli e molto altro artigianato, ancora oggi si svolge tra Piazza Bra e via Roma, purtroppo nel corso dei decenni più recenti ha perso in parte la presenza degli artigiani per lasciare il posto al solito 🙁  abbigliamento e dintorni.

 

Frolle di santa Lucia

Ingredienti

300 gr di farina 00

150 gr di zucchero

150 gr di burro a temperatura ambiente

3 tuorli

1 cucchiaino di lievito

una presa di sale

un pizzico di vaniglia

1 limone

 

Preparazione

Setacciate la farina insieme al lievito aggiungete lo zucchero la vaniglia la buccia del limone grattugiata e il sale, versate in una terrina o direttamente sulla spianatoia.
Mettete il burro tagliato a pezzetti e a temperatura ambiente, impastate sfarinando con le mani o in alternativa con la forchetta, una volta che comincia a diventare grumoso mettete anche i tuorli e proseguite a impastare.
Quando avrete ottenuto un impasto liscio e omogeneo avvolgete nella pellicola e lasciate in frigorifero per circa un’ora. (Se risultasse appiccicoso aggiungete un po’ di farina o viceversa risultasse secco aggiungete un cucchiaio di acqua ghiacciata)
Stendete con il matterello fino ad un cm. e ritagliate con stampini natalizi.
Infornate a 180 gradi per 10- 12 minuti (o a 160 in forno ventilato), non devono brunire. Spolverate abbondantemente con lo zucchero a velo una volta freddati.
Santa Lucia sicuramente apprezzerà e vi sarà riconoscente con i suoi doni.

frolle di santa Lucia

Mattonelle castagne e nocciolato

mattonella castagne e nocciolato

mattonelle castagne e nocciolato

Finchè è stagione meglio approfittarne, ho ricomprato le castagne per fare una variante del salame che già vi ho proposto. Questa è la volta di dolcetti altrettanto facili.

Ho fatto delle mattonelle di castagne e nocciolato sempre senza burro e zucchero semolato.

Mattonelle castagne e nocciolato

Ingredienti

300 gr di castagne arrostite e ammollate

100 gr di datteri

100 gr di cioccolata al latte nocciolata

30 ml di latte di mandorla

80 gr di biscotti secchi (vegan per i vegani)

50 gr di nocciole

cacao per spolverare

 

Preparazione

Tagliate le castagne con un breve taglio sul dorso e infornatele a 200 gradi per circa 20 – 30 minuti.(assaggiatele)

Pelatele tutte e poi sistematele in una ciotola ricoperte d’acqua per circa mezz’ora / 1 ora. Intanto tagliuzzate finemente i datteri. Scaldate il latte, spegnete e versatelo sul cioccolato spezzato rigirando per scioglierlo.

Scolate le castagne e mettetele con i datteri nel mixer a frullare fino a rendere tutto fino, aggiungete una volta tiepido il cioccolato e continuate a frulalre.

Sistemate le nocciole in un sacchetto e sbattetele per frantumarle grossolanamente. Fate lo stesso con i biscotti.

In una terrina miscelate nocciole e biscotti, prendete il composto delle castagne e amalgamatelo aiutandovi con una forchetta.

Sistemate il composto ottenuto in una teglia rettangolare di 20 x 30 cm. foderata con carta forno livellandolo bene con il dorso di un cucchiaio e ponetelo in frigorifero per almeno un’ora, meglio anche di più.

Spolverate con cacao e tagliate a quadrotti prima di servire.

 

mattonelle castagne e nocciolato

Enjoy this blog? Please spread the word :)