Tagraccolto WHB

Raccolto WHB 440

Eccoci qui per il raccolto WHB 440. I am pleased to present WHB 440 (italian and english version)

Lucia del  blog – Torta di  rose – ci porta una cherry pie

Terry del blog – Crumpets and co – ci porta una versione di torta alle ciliegie olandese  Dutch cherry pie.  (english and italian version)

Simona del blog – Briciole – dalle mani magiche ci porta una pasta ripiena polacca fatta da lei i Pierogi.  (english and italian version)

 

Carla Emilia del blog – Un’arbanella di basilico – arriva con uno sformato di melanzane perfettamente adatto alla stagione. (english and italian version)

E ora un’idea golosissima ci arriva da Haloo con i suoi falafel alle zucchine  (English version)
luscious idea now comes to us from Haloo with her falafel with zucchini

Cindy ci porta una ricca insalata cremosa  parente stretta dell’insalata russa, la stessa che i russi sembra chiamino italiana 🙂 (english and italian version)

E arriva anche Brii con infornata di verdure croccantine  una porzione di verdure cosparse di pane alle erbe per chi è particolarmente affamato.

 

Io arrivo con un  antipasto di macedonia ultimamente ho poca voglia di blog e quindi non ho preparato niente per l’occasione però ho pensato di riprendere una ricetta che fa al caso e cioè una scacchiera di macedonia estiva che però non viene servita per finire il pasto  ma diventa un entrèe.  (english and italian version)

 

Grazie a tutte voi che avete partecipato a questo raccolto.

Thank you to everyone for your great food.

sfilatini per merende salate e WHB 249

Buon pic-nic di Pasquetta con questi sfilatini da mangiare sui prati … ma anche su una poltroncina sul balcone ^__^

Ingredienti per 4 sfilatini: 250 gr. di farina 0 forte (13 di proteine), 200 ml. di acqua, 70 gr. di lievito madre ( o 2 gr. di lievito di birra fresco), 1 cucchiaio di olio,  5 gr. di sale, semola di grano duro per spolverare.

Preparazione : impastare la farina con acqua e lievito e dopo qualche minuto aggiungere l’olio e il sale.
Lavorare fino a che sarà un impasto omogeneo. Mettetelo con l’aiuto di una spatola dato che risulterà un impasto morbido, in una ciotola leggermente unta e ungetelo poco anche sulla superficie, copritelo con pellicola e sistemate in frigorifero per 24 ore.
Riportate a temperatura ambiente l’impasto e rovesciatelo sulla superficie di lavoro ben spolverata di semola, spolverate abbondantemente anche l’impasto altrimenti sarà difficile maneggiarlo dato che risulta molto morbido data l’alta idratazione. 
Dividete in 4 parti, senza lavorare l’impasto prendetene una alla volta delicatamente e lasciatela allungare con il proprio peso adagiandola sulla teglia del forno rivestita di carta forno formando così gli sfilatini, premendo un po’ al centro di ognuno per il senso della lunghezza.
Ora non vi resta che decidere come farcirli, io ho usato dei peperoni arrostiti, delle olive taggiasche sott’olio, dei pomodorini  datterini con qualche pezzetto di mozzarella e origano, e del semplice rosmarino. 
Accendete il forno a 220 gradi  e fate cuocere per 20 minuti circa … e ora buona merenda!!

Con questa merenda partecipo al raccolto WHB 429 che questa settimana ho ospitato io e di cui qui sotto troverete le ricette. I am pleased to present WHB 429 (italian and english version)

Terry ci porta una pasta con avocado e aglio ursino una pasta cremosa e profumata e come dice lei –  l’abbinamento avocado e aglio ursino è vincente! – ( english and italian version:)
Emilia arriva con dei cannoli agli asparagi, è il periodo migliore per approfittare di questa verdura che si può preparare in svariati modi … io li ho preparati anche come budino :-))
Brii grazie alla sua esperienza marocchina e dopo aver estrapolato ad Ahmed la ricetta di un tagine per il quale servono i limoni confit si è ricordata di una sua ricetta di limoni confit al rosmarino che riporta alla luce giusto per noi.
anche Cristina infoltisce il raccolto e arriva con involtini di foglie di vite al riso e funghi, questi involtini li ho mangiati a Istanbul ma non ho mai pensato di rifarli, se trovassi le foglie la cosa mi piacerebbe.

E ora una ricetta di contorno o secondo come si vuole asparagi alla fiamminga e ce li porta Cindy (english and italian version)

Haalo pur trovandosi dall’altra parte del mondo ci porta una ricetta tipica toscana, i ricciarelli dall’aspetto goloso. (english version) 
Haalo despite living on the other side of the world brings us a typical Tuscan recipe, ricciarelli looking delicious.
Simona nonostante gli attacchi a cui è sottoposto il suo blog riesce a mandarmi la ricetta di questa pasta originale chiamata scorze di mandorla, ne potrete vedere anche i movimenti delle dita per ottenerla nel video nel suo post. (english and italian version)
Grazie a tutte voi che avete partecipato a questo raccolto. 

Thank you to everyone for your great food.

Raccolto WHB 417

Eccoci all’appuntamento con il raccolto WHB 417

I am pleased to present WHB 417 english and italian version
Ecco qui il raccolto WHB 417 della settimana nella versione italiana e inglese

Simona mi ha portato gnocchetti rossi alla farina di ceci, così splendidi che quasi mi dispiacerebbe mangiarli

Graziana ci porta una frittata con finocchietti selvataci tipici della sicilia

Con l’occasione conosco anche Anisja che ci ha preparato spaghetti saporitissimi della vigilia, buoni comunque tutto l’anno.

Terry ci offre un rosso sciroppo al melograno e rabarbaro 

Lucia prepara questi muffin salati alla zucca e gruyere sfiziosi.

Carla Emilia ci offre involtini di melanzane alla siciliana

Brii arriva con una zuppa di fave e carote all’arancia

Haloo mi porta un gustoso piatto di agnello all’aglio e miele.
Haloo brings me a tasty dish of meat, Honey Rosemary and Garlic Lamb Ribs

io invece vi consiglio un piatto vegetariano alle due consistenze, erbette con crostini di zucca
Grazie a tutte voi che avete partecipato.
Thank you to everyone for your great food.

madeleine arrossite (Francia)

 

Le madeleine sono un dolcetto dalle dimensioni di un biscotto ma con la consistenza di un cake, per me perfette per la colazione. Le ho preparate semplici, tempestate da granella di nocciole come vedete più giù ma anche coloratissime in versione natale. Il colore rosso è tutto naturale e home made, ottenuto essiccando sfoglie di rapa rossa che una volta frullate diventeranno una polvere carminio bellissima…..

ma anche le sfoglie una volta seccate erano una meraviglia, quasi mi spiaceva darle in pasto al frullatore ^__^

La ricetta delle madeleine l’ho presa dalla bravissima  Ciliegina e ve la copio e incollo qui senza nessun cambiamento perchè è perfetta per ottenere quella fatidica gobbetta che è proprio la sua caratteristica….anzi no dimenticavo, ho diminuito leggermente il burro, ma voi fate vobis. Amen!

Ingredienti:
100 gr. di zucchero
la scorza grattugiata di un limone
2 uova grandi a temperatura ambiente
una bacca di vaniglia
80 g di farina 00
¾ di cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
90 (io 60 ) gr. di burro fuso freddo

Nota : ho usato 4 cucchiai rasi di polvere di rapa sostituendoli ad altrettanti di farina.

 

Preparazione : setacciare assieme la farina e il lievito e mettere da parte. In una terrina capiente (io uso direttamente quella della planetaria) unire lo zucchero con le scorze grattugiate di limone e lavorarli con le dita in modo da estrarre tutti i profumi del limone;

aggiungere le uova assieme ai semi di vaniglia e un pizzico di sale, montare il tutto per almeno 2-3 minuti, fino ad ottenere una massa chiara e spumosa. Incorporare la farina con una spatola, facendo attenzione a non smontare le uova, e infine versare a filo il burro fuso e mescolare quanto basta per rendere omogeneo l’impasto.

Coprire il recipiente con pellicola per alimenti e lasciare in frigorifero per almeno 3 ore (io consiglio di lasciarla riposare per almeno 8-9 ore). Se avete stampi di silicone non serve imburrarli, vi basta versare l’impasto in ogni stampino (se vi piace fare le cose per bene aiutatevi con la sac a poche) fino a riempirlo quasi completamente;

non preoccupatevi di sistemare l’impasto, ci penserà il forno. Infornare a 170-180°C per circa 10-13 minuti (8-10 minuti se sono mini madeleines), fino a quando risulteranno dorate. Sfornare le madeleines, lasciarle raffreddare 5 minuti e toglierle dagli stampi per farle raffreddare completamente su una griglia.

Questo post partecipa al WHB 406 ospitato questa settimana da Simona del blog Briciole, come sempre vi ricordo che se volete partecipare alla raccolta basterà mandare la vostra ricetta con foto a [email protected] e segnalare nel vostro post la vostra partecipazione alla raccolta. La raccolta verrà pubblicata anche da Haloo (organizzatrice internazionale) per la versione in inglese, mentre Brii è l’organizzatrice per la versione italiana e Kalyn ne è stata la fondatrice. Per saperne di più leggete qui

raccolto WHB 405

In questo raccolto ho il piacere di conoscere Carla Emilia del blog Un’arbanella di basilico che per l’occasione mi porta una  crema di sedano

Terry del blog Crumpets & co è decisamente in clima stagionale con i frutti che sono il simbolo della stagione autunnale suggerendoci un Crumble di mele e pere allo sciroppo d’acero e noci (english and italian version)

Elena del blog Zibaldone culinario è finalmente riuscita a preparare i Financiers ai frutti di bosco che ha spesso rimandato e la soddisfazione è doppia dato che ha usato i lamponi del proprio raccolto.
Lucia del blog Torte di rose ci lascia una ricetta esotica che gli inglesi hanno fatto ormai propria, un solare chutney di mango 
Haloo è qui con un classico dolce italiano il ciambellone in questo caso di carote buono a tutte le ore. (versione inglese)

Haloo is here with a classic Italian dessert donut in the case of carrots good at all hours.  (english version)

Brii è senza cucina ma ravanando nel suo ricettario tira fuori una crema di lenticchie e scalogno  

Da quando ho il blog ho scoperto che molte delle cose che si trovano in commercio possono essere riprodotte senza difficoltà anche a casa e questa volta per la rubrica – fatto in casa – vi lascio il dado vegetale granulare


Grazie a tutte voi che avete partecipato. 
Thank you to everyone for your great food. 

Enjoy this blog? Please spread the word :)