alici nel nido…..e una visita fiorita

Son passata dal fruttivendolo che aveva un sacco di cose belle fresche e varie, tra cui gli agretti che a me piacciono perchè sono delicati. Ne ho preso un mazzetto e poi tornando son passata dal super per vedere cosa ci fosse di fresco di pesce, dato che un paio di volte a settimana rientra nelle nostre abitudini mangiarlo. Io non amo molto il pesce azzurro, perciò prendo i calamari in alternativa e le alici che invece piacciono a marito e figlia, ma intanto vi do la ricetta delle alici.

Ingredienti per 2 : 400 gr. di alici, origano, aglietto, sale e olio, un mazzolino di agretti.

Preparazione : pulite le alici staccando la testa, apritele e togliete le interiora e la spina, poi richiudetele e mettete un po’ d’olio in una padella antiaderente, sistemate le alici per bene spolverizzatele con pane grattugiato a cui avrete aggiunto l’origano, un trito finissimo di mezzo spicchio d’aglio, olio e sale.

Lasciate cuocere prima coperto per pochi minuti a fuoco medio, poi abbassate e togliete il coperchio, lasciatele finchè si saranno asciugate e ben arrostite.
Intanto mettete a bollire l’acqua salata e lessate 3 minuti circa gli agretti, poi scolateli e fateli saltare in padella con olio e aglio intero, regolate di sale e con una forchetta arrotolateli per depositarli sul piatto, allargate un po’ il centro e infilateci le alici una volta pronte.

 

Adesso vi lascio anche delle foto che ho fatto alla mostra di Este in fiore, domenica scorsa a cui siamo andate io, Aldarita e Brii. La pioggia è stata una seccatura, ma la nostra compagnia ci ha ricompensato alla grande e se vi capiterà di poterci andare, ve la consiglio perchè è davvero bella anche grazie al contesto in cui è inserita, il castello della cittadina di Este e il suo piccolo centro storico.

la piazza addobba i suoi palazzi ….

degli addobbi……….”sono tutti capolini di gerbere”….così dice Briii….io mi fido

centro della piazza in fiore………

e un particolare dell’allestimento………..

e ancora un altro……

e pure fatto ad alberello…..

altro palazzo addobbato con i colori della città…probabilmente il municipio………

la via con sullo sfondo una bella torre orologio ………e tutte le bancarelle fiorite..

l’ingresso del castello che accoglie molti espositori di piante fiorite e piante da frutto o piante aromatiche……

un’altro ingresso stupendamente tapezzato da questo glicine..

inizio del nostro percorso…………..

scorcio di un angolo del castello…

le piante aromatiche…

io mi son presa la menta fragola e anche, l’aneto…la melissa…la salvia tricolore….la cedrina….l’origano…..e il timo….troppe??? no, tanto le mie compagne di ventura mi hanno aiutato a portarle ;-)))

altro gruppo floreale….

zona orchidee…….

bellissime piante di agrumi….limoni

e i loro frutti……….

e per finire, proprio quando la pioggia si dava a far festa, noi abbiamo partecipato a questo mini corso dell’uso delle scorze nelle marmellate.

Please follow and like us:

21 thoughts on “alici nel nido…..e una visita fiorita

  1. Pingback: asparagi in nero
  2. marta??? ma allora???
    :)))))
    come si chiama la piantina con il ciuffo rosso???? quello che hai fatto 2 foto??? quella che non sopravive l’inverno?
    eh? eh?
    callistemon! :)))
    este è bella si..le tue foto sono bellissime davvero..
    aldaaaaaaaaaaaa…certo che torniamo!! tanto gli orari dei treni li sappiamo a memoria!! :)))))

    le alici mi piacciono un sacco…fatte così poi…yes yes yes
    auguri per domani mia cara…
    un baciusss graaaaande

  3. Virò – al corso ci hanno dato tre ricette e gli assaggi delle stesse…
    la menta fragola è sapore di menta con sentore di fragola…e io la uso come qualsiasi altra menta… ricordati che sono sfumature…non è
    che possa sostituire la fragola ;-))

    Cri – hai proprio ragione, non sono riuscita a toccarlo…peccato sì!!!

    pagny – ma dai…il tuo pesce preferito, allora devi provarlo..
    grazie a te di venirmi a trovare.

    Lo – siamo agrettomane ;-)) bella giornata sì!!

    aldarita – hai ragione è un bel borgo, col sole sarà sicuramente da gustare meglio.

    Artemisia Comina – grazie Artcomy

    Elga – Giò – vero, bella fiera, ve la consiglio!

    Stellina – grazie dei complimenti!

    Claud – non conosci gli agretti? mi stupisci ;-)) in effetti non si vedono molto in giro….son contenta ti piacciano le mie piantine, bacio!

    sciopina – ti soffio un po’ del loro profumo…;-))

    NIGHTFAIRY – grazie a te di passare qui, bacione!

    Saretta – facili facili, e gustose.
    mi fa piacere di lasciarti a bocca aperta…attenta alle mosche :-))

    Fra – curiosona..anche tu come Virò
    ….ci hanno dato tre ricette..che non credo posterò a breve…prima o poi però…

    Rocco – grazie maestro…;-))

    Fiammetta – ma sì piacciono stranamente anche a me…la luce era quella giusta….per puro caso.
    con te passeggerei volentieri!

  4. Un piatto fresco e saporito: bravissima!!!
    Ma ora dimmi….quali segreti hai carpito durante il mini corso?!?!?! 😀
    Un bacione
    fra

  5. che bella idea le alici cotte così!poi gli agretti li adoro…
    Bellissima la carrellata di fiori, rimango a bocca aperta ogni volta!
    Bacione

  6. Ad Este ci sono stata un paio di volte, ma mai in questa occasione. Come t’invidio per le piantine officinali che hai portato via..

  7. Ma sai che sotto quell’acqua nemmeno io mi ero resa conto di quanto fosse bella Este? Poi, a casa, guardando le poche foto che avevo fatto ho visto… che ci si deve tornare.

  8. anche io amo gli agretti e come te a volte parto alla ricerca….che bello questo nido accogliente! e che bella giornata con Bri e ALda…un bacione

  9. L’alice? Il mio pesce preferito!
    Ceude, cotte, accompagnate e non, le mangerei anche a colazione!
    Mi piace l’abbinamento con gli agretti, mai provato…
    Grazie per queste foto allegre e colorate!
    Qui il tempo è in bianco e nero…Piove… 🙁
    Baci…

  10. oddiocheimpressione il limone con le dita!
    Bellobello, peccato essere rimasta a casa… Sigh!

    Un abbraccio forte.

  11. Minicorso sull’uso delle scorze? Fantastico: racconta tutto!

    Una curiosità: che cos’è e come si utilizza la menta fragola?

    Ad ogni tuo post imparo qualcosa di nuovo: è entusiasmante!…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.