fiori e colori nel piatto

Mi è arrivato un gradito regalo dalla provenza, infatti il mio “nipotino” essendo un estimatore del mio blog si è ricordato della zietta e ha avuto un dolce…..anzi un salato e profumato pensiero portandomi il sale alla lavanda da macinare direttamente all’uso…..e allora…. via agli esperimenti con questa novità, per ora molto semplicemente…….

le rape rosse, in genere, hanno poca considerazione …. il loro gusto un po’ terroso non è molto stimato dai palati e in effetti, io la mangio specialmente d’estate in abbinamento con altre verdure, ma non ne vado matta. Però mi era capitato di mangiarla cruda e mi era piaciuta molto di più…..il gusto è delicato e per niente terroso.

Ora con il caldo che è arrivato le insalate spopolano e dato che le verdure le preferisco crude mi sono preparata questo carpaccio di zucchine, rapa rossa e fiori di timo accompagnata da panna acida insaporita da misticanza di fiori e erbe aromatiche (vi anticipo la domanda….la trovate al natura sì) e il tutto condito emulsionando il sale alla lavanda con olio e aceto ai lamponi.
La panna acida (che in realtà acida non è) dopo averla amalgamata con la dose preferita di misticanza di fiori, (attenzione perchè è anche un po’ salata) l’ho messa in una ciotolina da pinzimonio, che prima ho rivestito di pellicola, e a riposo per mezz’ora in freezer, poi è bastato estrarla e posarla pronta per essere spalmata.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

14 thoughts on “fiori e colori nel piatto

  1. mariarita : bentrovata, saluti!

    Maya : bentrovata, finalmente qualcuno a cui piacciono le rape…
    anche dal numero di commenti sembra proprio che siano peggio di cenerentola ^_____^ ciao!

    Fiammy – ahhhhh se fossi più vicino..quanti scambi potremo farci!!
    bacio!!

  2. mmmmhhh invidia invidia invidia invidia … domani chiedo a mia figlietta che fatalità si trova in questi giorni a Parigi una piccola bottiglietta di questa meraviglia !!! il colore e l’idea é da impazzire… belle foto, Astro !!

  3. be io che amo le rape rosse non posso esimermi dal provarle crude allora…!
    Quel sale di lavanda è troppo figooooo! mi devo ingegnare per trovarlo! :)))9

  4. Virò – è sale marino con semini di lavanda….nella bottiglietta che fa anche da macina…è un profumo delicato che ci sta bene nel formaggio fresco…vedrò quale altro modo per usarlo…

    Cri – hai ragione!!! biobar dei miei stivali ;-((

    Saretta – bacionisssssssimo anche a te 😉

    Tania – ohh meno male che qualcuno vuol bene anche alle rape ;-))

    Lo – santo cieloooo… e io che mi domandavo dove le avevo mangiate…
    il caldo fa brutti scherzi ^______^

    Camomilla – ohh eccoti finalmente..
    ti davo per dispersa, ciao tesora!

    Mirtilla – grazieee!

    Fra – vero…buona!! e i carpacci freschi ora si apprezzano alla grande.

  5. Ottimo questo carpaccio di verdure e la panna acida con la misticanza di fiori (ma quanto è buona?!?!?!) è un tocco davvero gustuso
    Un bacione
    fra

  6. Eccomi cara Astro! Fighissimo il sale alla lavanda, io per ora mi sono fermata a quello rosa dell’Himalaya purtroppo… dico purtroppo perchè vorrei provarne di altri tipi ma fatico a trovarli!
    Le rape rosse mi piacciono molto, adoro mangiarle arricchendo le mie insalate… bella l’idea del carpaccio di verdure 😉
    Un bacione

  7. ho trovato anche io delle meravigliose rape rosse…che come dici te…sono ottime da crude…io lo so perché le ho assaggiate proprio da te…un bacio

  8. ma bravaaaa, altro che biobar, questo sì sarebbe stato un pranzettino degno delle nostre ciacole!

    Io invece ho preparato il thé… faidate, perché da naturasì non ce l’avevano!

    Baci baci e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.