New England Clam Chowder

Allora, ecco qui un’altra ricetta per la raccolta – ricette delle nostre vacanze – che Daniela sta ordinando nel suo blog, questa, a differenza dell’altra nel post sotto è salata ed è la zuppetta che mi son mangiata spesso, specialmente a S. Francisco, visto che le temperature (12 gradi) invitavano a mettere una copertina gustosa sullo stomaco, con piatti caldi.
Aggiornamento, se qualcuno fosse interessato, a Verona c’è un bel Week end,in particolare per famiglie con bambini è il Toca tì, giochi in strada e altro

Per trovare la ricetta, dopo aver sfrugugliato il web, e non capendoci molto,visto che per trovarla ho “sfogliato” siti americani, ho pensato che era meglio chiedere aiuto, alla simpatica Simona, e lei super gentilmente mi ha fornito ben 4 link a cui riferirmi per quattro ricette con esecuzioni di base, ma con piccole varianti fra loro. Io ho scelto quella che mi sembrava la più classica, e con minime variazioni personali ho così dato vita a questa zuppetta molto diversa da quelle a cui siamo abituati qui da noi, dove di solito sono protagoniste le verdure. Qui infatti le protagoniste sono le vongole e dato che sono di genere femminile ho pensato che sarebbero state bene in compagnia con i gamberoni…… un gentile (almeno di sapore) genere maschile.

Ingredienti per 6 persone : 100 gr. di pancetta affumicata cruda, 1 cipolla media, 1 costa di sedano, prezzemolo, 1 spicchio di aglio, 50 gr. di farina, 30 di burro, 1 Kg. di vongole ,(una tazza circa di vongole sgusciate) 400 gr. di patate, 350 ml. + 50 ml. di fumetto di vongole, 30 gamberoni, 250 ml. di latte, sale e pepe.

Preparazione :Preparate le vongole facendole aprire e sgusciandole, recuperate il fumetto eventualmente filtrandolo per togliere residui di sabbia, cuocete le patate per schiacciarle con il passapatate. Togliete il carapace ai gamberoni e anche il filo nero sul loro dorso, poi cuoceteli assieme ai loro gusci, al vapore e tenete il liquido di cottura. Tritate cipolla, sedano, aglio e prezzemolo, tagliate a cubetti la pancetta e lasciatela rosolare fino a che si sarà seccata e avrà sciolto tutta la parte grassa, dopodichè toglietela e lasciate il condimento in cui aggiungerete il burro e il trito degli odori. Quando quest’ultimo sarà stufato aggiungere la farina setacciata e lasciate a fuoco basso per pochi minuti mescolando, poi toglietelo dal fuoco e passatelo in una pentola più alta e larga; frullate le vongole con i 50 ml. del loro liquido; mettete il latte, le vongole frullate, le patate schiacciate, e il brodo rimanente nella pentola dove avete già gli aromi e amalgamate in modo che tutto sia ben sciolto. Se il fumetto delle vongole non fosse sufficiente, aggiungetevi del liquido dei gamberoni (tanto da arrivare alla misura richiesta) e regolate di sale. Fate dei cubetti di pane pugliese e passateli nel forno a tostare. La zuppetta, che dovrà risultare bella densa e cremosa, deve bollire a fuoco basso per 20 minuti circa, intanto tagliate a lamelle i gamberoni, tenendone un paio per piatto di interi, dopodichè impiattate, mettete i crostini intorno, i gamberoni tagliuzzati al centro con i due interi sopra, passate una macinata di pepe fresco e un filo d’olio.

La ricetta non è difficile, ma richiede tempo, perciò io ho preferito prepararmi le vongole, i gamberoni e le patate il giorno prima, così poi ho proceduto solo di cottura, e chi era un po scettico, specialmente vedendomi compiere quel frullio nefasto riservato alle vongole, e non avendola mai mangiata, pronunciò quella fatidica frase di rivincita ” ce n’è ancoraaa!”

21 thoughts on “New England Clam Chowder

  1. Ciao Ragazzi… io ho assaggiato la clam chowder a San francisco… all'inizio ero un po' riluttante nell assaggiarla ma vi devo dire la verità… E' STATA UNA RIVELAZIONE! semplicemente meravigliosa al punto che il giorno seguente sono andata in un ristorantino per mangiarla di nuovo e me l'hanno servita in un pane tondo svuotato e riempito da questa deliziosa zuppa… e' molto delicata dal sapore talmente buono che diventa quasi una droga! assaggiatela tutti ! ne vale la pena!
    ciao Sara!

  2. Aiuolik : son d’accordo è delizioso e saporito, baci

    Fra : a San Francisco, ci stanno giusto bene, e con il Golden Gate sullo sfondo è proprio un bel mangiare, di stomaco e di spirito.

    Saretta : a te buona settimana, segna
    che può venir utile, ciaoo.

    Anna : garantisco….è saporita!

    Lo : dono ritirato e prossimamente postato, grazisssssime e baci.

    Camomilla : siamo in dieta….per qualche giorno, finchè non ritroviamo la sintonia :-))) veroooo?

    Nino : tu sei un buongustaio e io son convinta che ti piacerà.

    Simona : grazie a te, mi son portata un pezzetto di San Francisco a verona, bacio.

    Luca and Sabrina : promossa a pieni voti…e che vuoi di più?

    Gunther : te la consiglio.

    Laura :la temperatura è quella giusta….ciaooo!

    camalyca : rigorosamente piatti caldi, era la parola d’ordine.

    Scuccy : permesso accordato, mi raccomando solo per turisti simpatici…come noi.

    Dario : è ancora un po’ prestino…
    verme solitario?

    carla : piatto originale e che soddisfa pienamente.

    Milù : grazie per la visita, e per i complimenti, a presto.

    Mikamarlez : mi raccomando, fallo sapere anche a me…baci.

  3. è vero che siamo vicinissime…io sono a Padova, ma appena posso,m conto di fare un salto a Verona così facciamo un sacco di “ciacole” anche con la Cri..bacini…’sta zuppetta è fantastica!!lety

  4. Complimenti per il tuo bellissimo blog, ti metterò fra i miei preferiti e tornerò a farti visita.
    Trovo che questo sia uno splendido piatto! Milù

  5. Beh guarda non l’ho mai mangiato questo piatto, ma dalle foto direi che è gustosissimo:D e in questi giorni di freddo una uona zuppetta è niente male!
    Buona Domenica!
    Carla

  6. Mai assaggiata, ma non sai quanto vorremmo farlo, ci piace in toto, siamo davvero senza parole, non capita spesso, ma ci hai colpiti! Da 10 e lode!
    Baci da Sabrina&Luca

  7. Che bel piatto! Mi fa piacere sapere che hai trovato l’ispirazione giusta. E’ vero che l’estate a San Francisco fa venir voglia di qualcosa di caldo.

  8. Ciao Astro, non conoscevo il Clam Chowder… oggi davvero niente sintonia, io non amo particolarmente il pesce… ma se ce ne fosse una versione che non lo prevede sarei lieta di provarla! Vedremo cosa capita alla prossima ricetta mia cara!!!
    Un abbraccio, buon fine settimana!

  9. ehi e ci credo…che ti hanno detto ancora…..e ancoraaaaaaaaa….poi cremosa e dal gusto particolare…ehi ricordati che il premio è anche per te!!! bacissimo

  10. La Clam Chowder e la zuppa di granchio servita dentro la pagnottella sono due ricordi indelebili di SF. Mangiate rigorosamente a Fisherman’s Wharf
    con l’oceano e il Golden Gate a fare da cornice. Grazie per la ricetta, proverò sicuramente a rifarla dato che ormai la temperatura invoglia!
    Un bacio
    Fra

  11. Eh eh eh! Hai scelto proprio una bella ricetta, io ho conosciuto il Chowder grazie a un amico scozzese ed è veramente delizioso! Ora vado a sbirciare se faccio a tempo per questa raccolta di Daniela 🙂

    Ciaooo,
    Aiuolik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.