vellutata di zucca alla feta e zenzero

Meditate gente meditate…..sembra che meditare e assaporare il silenzio possa preservarci dallo stato d’ansia e di depressione, e che nei giovani favorisca la loro capacità di concentrazione…..tanto che in Gran bretagna hanno pensato di farne un vero e proprio corso scolastico, leggete un po’ qui
E ora ditemi un po’ ….a voi piace il silenzio o vi crea malinconia….io ci sto bene, ma è ovvio che quando si è in compagnia il silenzio….bè, riuscirebbe perfino a stonare ;-))
Ma ora meditate su questa zuppetta, che favorirà la vostra pausa medidativa….e seppur in silenzio ……….. concedetevi qualche uhmmmmm…….. uhmmmm……
Ve la consiglio ……magari sottovoce per non disturbarvi nella vostra concentrazione gustativa ^_____^

Ingredienti per 4: 1 kg. di zucca (mantovana) 2 porri, 4 fettine di feta, 250 gr. ricotta di bufala, 1 patata grande, 30 gr. di zenzero fresco, 1 mazzetto di aneto, 400 ml. circa di latte, sale e pepe.

Preparazione : mondare la zucca, i porri, e la patata, tagliate tutto a tocchetti e mettete a bollire con il latte che dovrà coprire a filo le verdure, e lasciate cuocere. Scolate gli ortaggi e frullateli con poco latte per favorire l’amalgama, ottenendo una vellutata densa. Frullate anche la ricotta, con un cucchiaio di latte se dovesse servire a renderla cremosa, ma sostenuta. Tagliate a tocchetti la feta e adagiatela sul fondo del piatto di servizio, affettate (o tritate) lo zenzero e tagliuzzate le foglioline dell’aneto. Mettete a sobbollire la vellutata, salate e pepate, ricordatevi però che la feta è già saporita di suo,  e poi versatela caldissima sulla feta, distribuite lo zenzero e l’aneto, e posizionate un cucchiaio abbondante di ricotta al centro del piatto.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

20 thoughts on “vellutata di zucca alla feta e zenzero

  1. Ci sono dei momenti in cui tutto è spento, i cagnetti stanno tranquilli fuori e io penso "che pace". Ma il più delle volte la radio è accesa e il silenzio è molto molto lontano 🙂 Davanti a questa zuppa potrei scegliere sia il silenzio che un po' di musica di accompagnamento 🙂

  2. Ciao sono Martina e ti scrivo per informarti che su Giallo Zafferano è in corso una raccolta di ricette per il carnevale.
    A carnevale ogni fritto vale, ovviamente l’argomento è la frittura, se hai voglia di partecipare, non devi fare altro che seguire questo link http://forum.giallozafferano.it/carnevale-ogni-fritto-vale/ e dopo una registrazione gratuita che ti richiederà solo pochi click, potrai postare la tua ricotta, la scadenza è prevista per domenica 21 febbraio 2010. Lo scopo della raccolta, oltre che al piacere di condividere e relazionarsi con altri appassionati di cucina è quello di stendere e pubblicare un utile ricettario in pdf scaricabile gratuitamente da tutti. Se Vuoi che anche la tua ricetta ne faccia parte, ti aspettiamo sul forum di Giallo Zafferano. It
    Con simpatia: Martina

  3. Zucca e zenzero sono perfetti insieme, chissà come si sposano con la saporita feta … non resta che provare 🙂 Baci

  4. Adoro il silenzio e cerco di non negarmelo mai, almeno una volta al giorno. La meditazione è cosa seria e con una mente come la mia sempre attiva alquanto difficile.
    Però davanti ad un piatto così meraviglioso credo che meditare sia quasi "d'obbligo".
    Baci Alessandra

  5. io ci credo nel potere della meditazione e penso che il silenzio possa aprire molte porte…credo che in certi momenti ci deve essere per forza…anche quando si è di fornte ad un piatto così carico di energia 🙂 bacio
    p.s. ovviamente la parola di verifica per il post è MUTING ahahah

  6. Wow, questa mattina al mercatino ho preso una bella zucca e al posto della solita vellutata penso proprio proverò questa…

  7. Visto che vivo in una città ed in un uficio rumoroso, per me il silenzio è RIPOSO!!!Adoro per esempio cucinare in silenzio manoastico, mi concentra molto!
    Che dire, con questa zuppa ci andrei a nozze!BAcione

  8. mi piace il silenzio, mi fa' compagnia molto più del chiacchericcio vuoto che sovente ci viene inflitto.
    interessante questa nuova variante di vellutata di zucca, da provare

  9. Cara Astro, buongiorno!
    Io a volte sento proprio la necessità di stare in silenzio, ne ho bisogno per fare un po' di raccoglimento, per riflettere 🙂
    Mi piace come hai arricchito il sapore della zucca in questa vellutata, devo provare la prossima volta che la faccio!
    Buon fine settimana, un abbraccio.

  10. Io dedico qualche momento della giornata al silenzio assoluto, ne ho bisogno, ci sguazzo, guai se non ci fosse…
    Che ricetta deliziosa, l'arancio è il colore della forza vitale 🙂
    bacioni

  11. C'e' il momento del silenzio e il momento della musica o delle parole. Hanno sapori diversi. Buona la tua vellutata di zucca: mi ha fatto pensare che non ho mai combinato zucca e zenzero. La ricotta di bufala e' un sogno per me, purtroppo.

  12. Mi piace questa vellutata tranne che per la feta che utilizzo nelle insalate estive ma nelle preparazioni calde…non so, non mi ispira…

    Va beh…ci medito su!

  13. Io sto già meditando Astro, son qui in silenzio davanti alla tua vellutata e con la sola compagnia di una confezione di savoiardi 😛

  14. mi piace molto il solenzio, mi permette di focalizzare le cose importanti e di riposarmi un pò.
    Questa tua zuppa è davvero un punro di riflessione del gusto, il sapore avvolgente della zucca e gremoso della feta si sposano meravigliosamente al tocco piccante dello zenzero
    Bacioni cara
    fra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.