Pesto all’aneto n.1



Il “pesto” che vi propongo è in realtà un condimento, dato che la parola pesto richiama la salsa più nota del pesto alla genovese a cui non voglio togliere notorietà, bontà e tradizione.

Per cui uso impropriamente il nome pesto più che altro per dare subito un indizio della salsa in questione per il fatto che ne segue a grandi linee il procedimento per produrla.

L’ho usata per fare un semplicissimo primo piatto e dato che i tempi vicino ai fornelli in questo periodo sono alquanto contenuti, avere un pesto pronto da sbattere dentro una pasta con qualche pezzetto di buon salmone affumicato è questione di minuti ed è quindi perfetta.
Ogni riferimento alla pasta invece è puramente casuale   ^____^

La sua peculiarità sta nel fatto che ne risulta un piatto dai sapori freschi e saporiti.

Ingredienti per una tazza da tè: un bel mazzetto di aneto fresco da 50 gr., 25 gr. di semi di zucca, il succo di un piccolo limone e un cucchiaio della sua buccia grattugiata, una fettina di aglio (optional), olio q.b. per rendere fluido il pesto (circa mezzo bicchiere) sale q.b.

Preparazione : sciacquare e tamponare delicatamente o passare nella centrifuga per insalata, l’aneto.  Tagliarlo a pezzi e metterlo con il resto degli ingredienti nel frullatore, versando a filo l’olio finchè sarà della consistenza voluta.

9 thoughts on “Pesto all’aneto n.1

  1. grazie a te per l'apprezzamento……se ti piace l'aneto, in un prossimo post ne vedrai un'altro uso ^___^ stay tuned

  2. l'aneto! da quando l'ho scoperto lo adoro, che bello il tuo pesto… e l'idea di usare i semi di zucca… deve esser delizioso.. con l'aggiunta del salmone poi… ^_^ grazie per questa bella ricetta la apprezzo molto 🙂

    1. i ricciolini di pasta si chiamano trofie ………. le trofie al pesto genovese in versione all'aneto ^___^

    1. gli agretti sono di maggior spessore, questo mazzetto era come un piumino ^___^ ma quel che fa la differenza ovviamente è il sapore, buon WE anche a te.

    1. a me piace la novità e quindi cerco di sperimentare …..che non vuol dire inventare a caso ehhh, prendo spunto leggendo qua è là ^___^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.