biscotti rustici ai fiocchi d’avena e sciroppo d’acero (vegan)



Compro sempre meno biscotti al super perchè li trovo sempre troppo dolci e troppo scioglievoli una volta inzuppati. Sono sempre attenta quindi alle ricette biscottose che trovo sulle riviste piuttosto che sui miei volumi e dato che quelli non mancano ho una vasta scelta tra cui pescare il biscotto di turno ……. nonostante questo, mi capita anche di entrare in una libreria e sfogliare libri che mi attirano per la copertina o per il titolo e succede che se sfogliando vedo una ricetta che mi piacerebbe provare scatta la sindrome James Bond……O___O

mi guardo intorno indifferentemente… …. aspetto l’attimo che non ci sia nessuno nelle vicinanze……  e girando la schiena in modo da non farmi notare sfilo con movimenti appena percettibili il mio telefono dalla borsa e con qualche touch faccio clic, rifaccio scivolare il telefono in borsa…. mi guardo di  nuovo intorno e indifferentemente come se quel libro non fosse quello che cercavo lo rimetto al suo posto.  Missione compiuta, il documento è nelle mie mani !!!

Questa ricetta è appunto una di quelle fotografate anche se l’ho leggermente variata usando i cranberries che non erano previsti  e diminuendo lo sciroppo d’acero, ho usato la farina Cappelli perchè era finita in un angolo perdendola di vista, la sua scadenza era oramai al limite, perciò andava usata al più presto, ma ovviamente non è indispensabile.

Nota : i fiocchi di avena nella foto della ricetta mi sono sembrati molto più leggeri rispetto a quelli che ho usato io perciò penso che nell’impasto si sbricioleranno amalgamandosi meglio al composto che si ottiene, io invece ho trovato leggermente più difficoltoso far star insieme il tutto perchè i miei fiocchi d’avena sono più spessi e interi e  non facilitano la cosa, quindi per ovviare penso sia meglio dargli una frullata e triturarli grossolanamente prima di inserirli.

Ingredienti per 40 biscotti circa : 130 gr. di fiocchi d’avena, 150 ml. di sciroppo d’acero, 4 cucchiai di cranberries, 2 cucchiai di zucchero di canna chiaro, 230 gr. di farina di grano duro senatore Cappelli, 3/4 di bustina di lievito, 80 ml. di olio di mais di sapore neutro.

Preparazione : frullare i cranberries con i due cucchiai di zucchero e due cucchiai di fiocchi d’avena fino a triturare il tutto in piccoli pezzi, in una ciotola mescolare il resto di fiocchi (meglio se triturati in modo grossolano per il motivo di cui sopra), lievito, farina, aggiungere l’olio e lo sciroppo d’acero amalgamando il tutto e compattando.

Prendere un po’ del composto alla volta e fatene un panetto, stenderlo mantenendo sempre la forma rettangolare con il mattarello spolverando con farina all’occorrenza e con una paletta grande spostare il tutto sulla teglia da forno ricoperta di carta forno. Sempre con quest’ultima tagliare a rettangoli o nella forma che volete spostandoli leggermente tra di loro. Accendete il forno a 180 gradi e infornate per 13 – 15 minuti o finchè li vedete dorare.

Una evoluzione di questi biscotti e altrettanto interessante la trovate qui

Questo è anche il mio contributo alla raccolta
WHB 367 che questa settimana ospito Simona
del blog Briciole, come sempre vi ricordo che
se volete partecipare alla raccolta basterà
mandare la vostra ricetta con foto a simosite @mac.com e segnalare nel vostro post la vostra partecipazione alla raccolta. La raccolta verrà pubblicata anche da Haloo (organizzatrice internazionale) per la versione in inglese, mentre Kalyn ne è stata la fondatrice e Brii è l’organizzatrice per la versione italiana.
Per saperne di più leggete qui

14 thoughts on “biscotti rustici ai fiocchi d’avena e sciroppo d’acero (vegan)

  1. Non tutti i fiocchi d'avena sono creati uguali e a seconda di come sono prodotti hanno spessore e tempi di cottura diversi. Qui c'e' tutta una nomenclatura per descriverli. In ogni caso, fai bene ad usarli perche' l'avena e' buona e salutare. Telefonino stile 007? Wow!

    1. ah questo non lo sapevo, qui penso siano solo di un tipo, non ne ho visti di diversi…..l'avena è per me ancora piuttosto sconosciuta, ma mi son segnata qualche altra ricetta, bacio.

  2. Io una di queste sere devo mettermi di buzzo buono e ribiscottare, che ho finito le scorte!Consordo con te, quelli comprati sono stucchevoli all'inverosimile, a parte poche eccezioni.
    E tu, cara mia, fai un biscotto più buono dell'altro!
    Ho praticamente tutto a casa, devo solo agire 😉
    Bacione

  3. Sto leggendo il libro di Paola Maugeri (la mia vita a impatto zero) e te lo consiglio. Mi ha contagiata con ricette di questo genere…E questa è proprio nelel mie corde: non vedo l'ora di provarla!
    baci e complimenti
    simo

  4. Io non sono mai stata gran mangiona di biscotti, ma da quando ho imparato a farli da sola mi vizio ogni tanto preparandoli da me e gustandomeli con un buon tè 🙂 I tuoi con i fiocchi di avena li trovo davvero deliziosi 😀

  5. Sono d'accordo nemmeno io riesco più a mangiare i biscotti comperati, preferisco farmeli dosando gli ingredienti a piacere. Questi mi piacciono molto, sono rustici e ricchi di fibre come piace a me! Nel caffè una meraviglia! Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.