biscotti al burro di mandorle e sciroppo d’acero senza…

Questi biscotti sono davvero all’insegna del salutare tenendo conto che non vi sono burro, zuccheri raffinati e nemmeno uova, e a pensarci prima usando la farina di riso potevano diventare anche gluten free per i celiaci….ma sarà per un’altra volta.

Volevo usare il burro di mandorle che mi ero fatta, per vedere se sostituendolo al classico burro potevo ottenere comunque dei buoni biscotti e cercando nel web non è che abbia trovato granchè se non questa ricetta, che comunque mi ispirava. Ne ho tradotto le misure in grammi e avendo del buonissimo sciroppo d’acero comprato in Canada l’estate scorsa, in pochi minuti mi son trovata soddisfatta dei miei biscotti ottenuti.
Sono esattamente quel tipo di biscotti rustici per effetto dell’uso della farina integrale e croccanti, probabilmente anche grazie allo sciroppo d’acero, finalmente una volta inzuppati nel caffèllatte  e affondando il cucchiaino, li si ritrovano belli corposi e non come quei biscotti comprati, per me troppo dolci, che spesso quando infili il cucchiaino giri a vuoto alla loro ricerca tanto che ti viene il dubbio di averli messi,  infatti si squagliano come neve al sole e non li ritrovi più.

Ingredienti per circa 30 biscotti : 80 gr. di sciroppo d’acero, 120 di burro di mandorle, 125 di farina integrale, 1 cucchiaio di olio di noci (o di arachidi), 1 cucchiaino da caffè di bicarbonato e 1scarso di sale.

Preparazione : amalgamare lo sciroppo con il burro e aggiungervi la farina addizionata del bicarbonato e del sale, rigirare a formare un composto che rimarrà comunque morbido e umido. Prenderne un po’ con un cucchiaino da te e sistemarlo sulla placca da forno foderata da un foglio di carta-forno, per facilitarvi tenete un bicchiere di acqua vicino in cui intingere il cucchiaino prima di prendere il composto, così da sformarlo meglio. Una volta finito, prendete una forchetta e sempre inumidendola come per il cucchiaino premete sulle piccole formine. Scaldate il forno a 180 gradi ventilato e lasciate cuocere per 12 minuti o finchè doreranno, spegnete e lasciate ancora 10 minuti a forno socchiuso. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella, se dovessero ancora essere morbidi, basterà rimetterli ad asciugare a 100 gradi per altri 10 -15 minuti o comunque a vostro piacere di croccantezza.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

25 thoughts on “biscotti al burro di mandorle e sciroppo d’acero senza…

  1. Ottimo ipuso delmtuo favoloso burro! Adoromlo sciroppo d'acero, chissà che bel mix di sapori! Ottimo biscotto come dici per le varie intolleranze! Ho dovuto far due mesi di dieta depurative per alcune intolleranze e sarebbero stati perfetti!!! Li segno cmq!

  2. In passato ho fatto il burro di noci, ma non quello di mandorle. Per quanto riguarda lo sciroppo d'acero, leggete bene l'etichetta, perche' potrebbe non essere puro. Quello puro e' alquanto costoso. Mi piace molto la forma un po' rustica dei tuoi biscottini. Buon weekend!

    1. bisognerà provare con tutta la frutta secca e vedere i vari utilizzi possibili, leggeremo bene le etichette, e comunque sapere che c'è anche la categoria in base a quanto è raffinato segnalato dalle lettere A B C , ciauzzzzzzzzz

  3. Ciao Astro! Sono passata a salutare, come stai? ^^
    Che buoni questi biscottini! Io ho così tanto da fare che in cucina entro solo per mangiare. Anzi, sto mangiando spesso fuori ultimamente. Non che mi dispiaccia essere servita (dopo non devo neanche lavare i piatti :D) ma mi manca armeggiare pentole e cucchiai. Un abbraccio 😉

    1. Ma ciao tesora, qui tutto bene per fortuna, non ti preoccupare verrà il tempo che armeggerai così spesso con pentole e cucchiai che le deporrai molto volentieri ^______^ goditela finchè puoi, baciuzzzzzzzzzz

  4. i biscotti rustici e corposi sono una mia grande passione per cui la ricetta è già stampata e gli ingredienti me li procuro oggi pomeriggio. grazie!

  5. wow…che bei biscottoni…ti posso confermare che lo sciroppo d'acero da proprio quella croccantezza che dici. Ma dimmi come ti sei trovata con il burro di mandorle? Differenze nell'uso da quello normale? bacissimo

    1. il burro di mandorle non ha l'untuosità del burro, con le dosi che ho usato ho ottenuto un impasto abbastanza morbido tanto che non avrei potuto manipolare per dare forme ai biscotti, ma in un altro esperimento variando le quantità ho ottenuto l'impasto pari alla classica frolla e la variante di altri biscotti ^_____^ anche quelli prossimamente su questi schermi, in realtà forse è improprio chiamarlo "burro" è una crema che varia nella consistenza a seconda dell'acqua che si aggiunge, dipende se la si vuole da spalmare o mantecare oppure come nel mio caso se deve essere impastata con la farina per impasti vari ……… penso anche, ma non ho ancora sperimentato, che con le noci macadamia l'impasto possa essere più “burroso“, ciao smuack!!!

  6. senza uova?? favolosi!! ma lo sai che questo sciroppo d'acero oltre a costare un botto a volte manco lo trovo?? pare che anche gli italiani si siano dati all'american food! ^_^

    1. io a dir il vero lo vedo spesso nei super, ma forse dipende anche dalla richiesta o dal consumo che c'è in zona, il costo in effetti qui in italia non è proprio a buon mercato, ma è molto naturale e meno calorico ( 250 calorie – 100 gr.) dello zucchero (392 – 100 gr.) ciauzzzzzzzz 😉

  7. Si infatti sono solo anzi nemmeno 500km na strunzata!!!
    Comunque brava Martissima hai tirato fuori dei biscottini favolosi con questo burro di mandorle.
    baciussss

  8. hahahah ieri ti ho pensato mentre andavo fare un salto ad Innsbruck prendere due cosette.
    (come dicevo a SuperAle stamattina, in fondo non sono neanche 500km andata e ritorno..si va e si torni in un battibaleno!)
    Dicevo, che ti pensavo…mentre guardavo tuuuuuutteee quelle montagne, sorry Alpi che mi circondavo e ho pensato..devo andare a fare due passi con Martissima!
    Tu porta i biscotti, i faccio il tè!
    baciussss
    brii

    1. ambè due passi li posso anche fare……uno in pasticceria e l'altro al mulino ^______^ verrei anch'io prendere due cosette a Innsbruck, magari con il trenino ……..;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.