pollo alla nepalese e menta piccante

Se vi ricordate, nel post della Finlandia vi avevo fatto vedere i piatti alla cena indo-nepalese e ripensando a quella cena ho riprodotto alla mia maniera il pollo e la salsina che avevo ordinato. Ora, gli ingredienti originali non li conosco, ma so che, nella cucina indo-nepalese le spezie e i coloranti alimentari vengono usati senza parsimonia. La mia dispensa è abbastanza fornita in merito alle spezie, perciò in base semplicemente ai colori ho ricavato questa ricetta indo-veronese, ^_____^ che particeperà al concorso/raccolta, Ricette & altre storie di polli di UN TOCCO DI ZENZERO.
Per il pollo
Ingredienti per 3 : 300 gr. di petto di pollo tutto d’un pezzo,un cucchiaio di paprica forte, mezzo cucchiaio curry saporito, mezzo cucchiaio di zenzero in polvere, (tutte spezie che trovate all’equo solidale) un cucchiaio di pymenton ( paprica affumicata di rosso acceso,comprata al salone di Torino) olio q.b. sale.

Preparazione : tagliate a tocchetti il pollo della misura di un boccone e metteteli in una piccola terrina o scodella grande, in modo che siano raccolti. Unite tutte le spezie,( deve uscire un insieme di colore rosso) prendetene un cucchiaino abbondante e unitelo in una ciotolina con olio, circa 3 – 4 cucchiai, mescolate e aggiungetelo ai tocchetti di pollo, mescolate bene e lasciate per 2 ore circa in frigo, girandolo un paio di volte. Dopodichè riprendeteli e in una padella antiaderente e a fiamma abbastanza vivace, salateli e fate passare velocemente rigirandoli. Una volta raffreddati scolate i bocconcini e passateli nel rimanente insieme speziato come se doveste infarinarli, riponendoli in una pirofila e versandovi il sughetto da cui erano stati scolati….. senza mescolare, per non togliere le spezie. Mettete la pirofila in forno preriscaldato a 180 gradi per 15-20 minuti. Non vi preoccupate, il rosso non è sinonimo di piccante.

Per la salsa
Ingredienti : un cetriolo biologico medio, un trito di abbondante menta piperita, menta fragola o altra, 4 foglie di melissa, e due di cedrina, un peperoncino verde piccolo e piccante, olio e sale.

Preparazione : lavate il cetriolo, non sbucciatelo, tagliatelo per la lunga e togliete un po’ di semini, poi a piccoli pezzi. Frullatelo con le erbette, l’olio, il peperoncino e un cucchiaio di acqua per renderlo più omogeneo. Salate q.b. Preoccupatevi, anche il verde non è sinonimo di piccante…ma in questo caso lo è!!! ;-)))

17 thoughts on “pollo alla nepalese e menta piccante

  1. Non vedo l'ora che arrivi primavera per poter di nuovo disporre delle mie erbette aromatiche (la menta resiste, ma la cedrina e la melissa sono ancora in letargo). Bellissima idea, grazie.
    Un abbraccio
    eugenia

  2. Barbara – grazie 😉

    Giò – eh sì, i colori fanno la loro parte, ciao!

    Mirtilla – brava segna segna 😉

    Virò – vedo che studi…brava 😉
    la buccia la lascio sia per il colore sia per la consistenza della crema, che rimane così più rustica.

    Saretta – non ti preoccupare è colpa della tastiera…a volte dimentica lettere, a volte le inverte…ma è sempre colpa sua ^________^

    Fra – grazieee ;-)))

    manu e silvia – tipicamente indo -veronese ….può diventare anche indo -patavina ^______^

    Luca and Sabrina – voi andateci piano….dico per la salsa…bruciate già di vostro ;-))

    Milù – grazie, buon proseguo anche a te, ciaoooo!

    FrancescaV – ben arrivata qui…se ti piacciono i gusti speziati, allora fa per te, ciaooo!

    Lo – speciale speciale…mai quanto te, bella gallinella!

    Gunther – ah ah …però se la mangi accompagnandola con pane o pollo, non serviranno i pompieri 😉

    Elga – potrei brevettarlo ;-)))

    FIAMMETTA – allora sono stata brava? non mi chiedere di ripetere, perchè non so nemeno io come è successo…però ho smanettato come mi hai detto tu ;-)))))

    Irish Coffee – benvenuta da queste parti, i cambiamenti portano entusiamo e rinnovamento…quindi vai… comincia coi sapori ;-)))

  3. qulcosa di nuovo, di diverso
    pronta all’assaggio
    questa la voglio proprio cucinare
    l’estate porta la voglia di cambiare
    e tra questi cambiamenti rientra anche il buon sapore della cucina
    🙂 buona giornata

  4. Astro, questo pollo deve essere qualcosa di meraviglioso e che dire della salsa alla menta? quella poi la dobbiamo assolutamente fare, mai mescolato menta e peperoncino, ma l'effetto deve essere qualcosa di sorprendente e poi anche molto afrodisiaco!
    Bacissimi da Sabrina&Luca

  5. Adoro i piatti coloprati!!!!Grande Astro..che figura che ho fatto cn il “Foraggio”!manco me n’ero accorta…
    Baciiiiiiiiiii

  6. Ma che idee divertenti! La cottura in forno dovrebbe lasciare la carne morbida mentre le permette di assorbire i sapori e profumi delle spezie…

    La salsa al cetriolo mi intriga ancora di più: mi sa che te la copio per qualche grigliata! Una curiosità: perchè lasci la buccia? Per intensificare il colore o per accentuare il sapore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.