zucchine alla curcuma

Qualcuno di voi conosce le Tamerici? allora sapete come arrivarci….10 minuti dall’uscita dell’autostrada e si arriva, comodissimo. Anche noi sapevamo!! bastava uscire a mantova sud, proprio dove c’è l’outlet….magari ci scappava una visitina ….ma poi abbiamo pensato – andiamo direttamente là così ci guardiamo anche il loro negozio – quindi si esce e si trova giusto una rotonda…….noi la prendiamo e ci giriamo dentro prendendo per Bagnolo San Vito il paese giusto appena fuori dell’autostrada….ci passiamo dentro e dato che la cascina delle tamerici sappiamo essere fuori paese ne usciamo …..Brii guida, ma pur guidando riconosce anche le piante nei campi intorno ….vede pure un giuggiolo …si chiama così? insomma l’albero delle giuggiole….dato che lei c’era stata le chiedo di che colore fosse la cascina così magari io riuscivo ad individuarla nei campi lì intorno….però cominciavo a dubitare che quello fosse il colore giusto, infatti…perchè se era così vicino al paese non si vedeva niente all’orrizzonte?? cosa dici che ci sia sfuggita? torniamo? ma no dai vedrai che è qui….tò guarda un distributore….chiediamo. In realtà LEI chiede ….e chiede si traduce in – come rimbambire un benzinaio in cinque minuti – è sicuro? dobbiamo proprio tornare? alla rotonda? ma quale rotonda, ce ne sono due? ah quella proprio dell’autostrada….ok grazieeee…..ma allora abbiamo sbagliato proprio  all’uscita ….in effetti è vero che è vicino…… peccato che il paese si chiamasse San biagio e che la direzione fosse quella opposta….;-)))

Vi lascio un’altra ricetta a cui abbiamo assistito…eh sì, assistito, mica abbiamo lavorato noi…..noi, dopo le varie spiegazioni del caso, tipo…… quale è la differenza tra marmellata e confettura…. sterilizzare sempre i vasetti anche dopo che si sono riempiti ( io, con le marmellate  non lo faccio mai) però non li tengo anni in dispensa e ne faccio al massimo due e soprattutto non li vendo……sul fatto che spezie o altre aggiunte si fanno solo alla fine, mai in cottura……cuocere le confetture a fiamma vivace e senza coperchio…usare frutta a temperatura ambiente, matura ma non troppo…….usare tranquillamente anche il fruttapec, che permette di cuocere meno….che i vasetti, non è vero che bisogna lasciarli raffreddare nella stessa acqua di sterilizzazione,  ma toglierli appena possibile, per non far scuocere……dopo di queste……. e forse altre delucidazioni ….( vabè…..tra noi due ci scappava pure qualche spettegulessss)…assistevamo alle varie fasi del procedimento, in questo caso delle zucchine alla curcuma.

Ingredienti per un vasetto come quello della foto : 700 gr. di zucchine medie e sode, 1 cucchiaio di curcuma, sale, olio q.b.

Preparazione : lavate le zucchine, tagliatele per la lunga in sei parti, togliete la parte con i semi e dividetele in tre per l’altro lato (larghezza) da ottenere così delle julienne grosse un cm. circa. Mettete in una padella larga due dita d’olio evo ( non l’ho misurato) versate la curcuma e girate per farla stemperare, portate a bollore, aggiungete le zucchine salatele e lasciatele non più di 3- 4 minuti, devono rimanere croccanti. spegnete il fuoco lasciate intiepidire e invasate poi, coprite con lo stesso olio e eventualmente rabboccando con altro olio, sterilizzate se le mettete in dispensa per l’inverno.


N.B. dato che la curcuma si deposita io ho versato piano in modo da far uscirere l’olio senza la gran parte di curcuma, mi sembrava troppa. La parte d’olio ricca di curcuma rimasta sul fondo della padella mi è servita per farci la sera stessa straccetti di petti di pollo, a cui ho aggiunto anche due cucchiai di salsa di soia, un pizzico di sale e la parte tolta alle zucchine a pezzi e ne è uscito un buonissimo secondo inventato lì per lì.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

17 thoughts on “zucchine alla curcuma

  1. lo sapevo che la gallina avrebbe apprezzato… lei userebbe l'olietto alla curcuma per spalmarselo sulle piume. Quasi quasi le provo… non per spalmarmi l'olio, ma per papparmi le zucchine 😉

  2. Virò – ti ho fornito una conoscenza in più…si sa mai che ti trovi a passare
    dalle parti di S.Biagio…

    aldarita – non la ricordavo più…

    Giò – prenotati ;-))

    Saretta – e tu che ci fai con le giuggiole?? prendi in giro ehhh!

    Fra – dai, che sono veloci da farsi…

    Brii – e certo …ci perdiamo e troviamo ancora lo stesso benzinaio…che se fa in tempo a vederci….si chiude in bagno.

    Aiuolik – ispirata…ora metti in pratica 😉

    alessandra – ahhh adesso son curiosa…che idea ti ho dato??

    Tania – segna segna 😉

    Lo – what is pisquane??? ;-))

    Stefano – no, solo le giuggiole…mai vista la pianta.

    simonapinto – se ne è guardato bene ;-))

    Camomilla – insomma siamo contagiose anche a distanza…segna bene ehhh S. Biagio!!!

    NIGHTFAIRY – deliziose e comode!

  3. Le conosco eccome, ma chissà perché anch'io ero convinta che il paese fosse Bagnolo San Vito e non San Biagio… avrei sbagliato strada esattamente come voi!
    Buona settimana Astro, un bacio

  4. interessante conservina!…beh le tamerici son le tamerici…mi piacerebbe molto farci un salto prima o poi.
    Ah ecco a proposito… il benzinaio figo vi ha lasciato il cellulare?;-)

  5. ahahahah mi vedo voi due pisquane in giro a ciacolare e ridere e incasinare tutto….eheheh siete stupende…un bacione
    p.s. buone le zucchine

  6. Ma che bella questa ricetta! dal titolo del post mi ascpettavo altro non una conserva.
    Tra l'altro mi hai dato anche un'altra idea…
    Baci Alessandra

  7. Credo che le Tamerici non siano proprio dietro l'angolo per me 🙂 La ricetta di queste zucchine mi ispira parecchio!

    Ciaoooo

  8. ma daiiiii marta!!!!
    :))))
    ma è andata così?
    hm, si beh..dai…è vero! :))
    ma il benzianio era carinissimo, mi ha pure detto di tornare indietro e chiedere ancora se ci fossimo perse di nuovo
    hahahaha
    ma mi dispiace che non abbiamo raccolto le giuggiole!!
    sai che marmellata che facevamo..senza sterlizzare, usando la fruttapec, chiamandola confettura ;)))))
    basta vado a letto!
    sono ancora qui che rido!!
    :)))))
    baciussss mia cara..e ha ragione alda!!
    la CONFFETTURA DI MELONE????
    oh yeah!!
    baciussssss

  9. Sai che un giuggiolo giagnate ce l'hanno anche i miei?!Cmq voi due siete peggio di thelma&louise!!!hihihihi
    Interessante la ricetta, brava!
    bacione

  10. la prossima volta voglio esserci anch'io ad assistere alla scena di Brii che riconosce le piante e stordisce i benzinai col delirio…..

  11. Va beh…io sono probabilmente l'unica al mondo che non conosceva nulla delle Tamerici.

    Ora ho rimediato e mi dispiace solo che non siano a portata di mano perchè me ne ispirano la "filosofia", i corsi, le iniziative e, naturalmente, le zucchine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.