agretti alla coreana

Questa verdura non mi sembra molto utilizzata ma in realtà è un buon contorno da tenere presente, gli agretti o barba di frate sono leggermente aciduli e carnosi con una consistenza lievemente croccante e con questo condimento son piaciuti molto anche a chi li aveva in precedenza snobbati.

Come si vede dalla foto assomigliano solo alla vista, all’erba cipollina che è però cava, questi  invece sono fili più pieni ricchi di vitamina A e C. Si toglie la parte radicale rossiccia e il piccolo fusto degli steli, una lavata e sono pronti per essere cucinati meglio se al vapore o saltati in padella per evitare che perdano il loro colore verde brillante  cosa che non avverrebbe se sbollentati o stufati.

Questa ricetta l’ho copiata da Twee del blog Conviviando lei è di origini asiatiche ma stanziale in italia, è una ricetta coreana veloce e molto saporita. A me che sono attratta dalla cucina asiatica in genere, il suo blog piace molto…….. peccato che posti poco ^__^


Ingredienti : 1 mazzo di agretti detti anche barba di frate, 1 piccolo spicchio di aglio,1 o 2 cucchiai di olio di oliva, 2 cucchiai di salsa di soia, 1 cucchiaio di olio di sesamo, 1 cucchiaio di semi di sesamo bianco tostati, 1/2 cucchiaino di zucchero, il succo di 1/2 limone piccolo, 1 cucchiaino di maizena, pepe di Sichuan a piacere.


Preparazione: lavare e mondare la barba di frate, scolarla e metterla a parte.Mescolare la salsa di soia, l’olio di sesamo e il succo di limone con la maizena e tenere da parte.Pelate lo spicchio di aglio e schiacciatelo mettendolo a scaldare con l’olio di oliva in una padella o un wok, lasciate per mezzo minuto e poi buttatelo.
A questo punto, saltate la barba di frate nella padella per circa 3 o 4 minuti (dipende se sono molto sottili o come quelli che vedete nella foto) a fuoco medio alto, non aggiungete acqua così manterranno ancora un bel verde brillante una volta raggiunta la cottura.
Incorporare la salsa di olio di sesamo, salsa di soia, succo di limone con la maizena che l’addenserà un pochetto, mescolate bene e spegnete.
Impiattate prendendoli con la forchetta e arrotolandoli in un mestolo come si fa con gli spaghetti  e colatevi sopra la salsa rimasta nella padella, e spolverate con i semini di sesamo precedentemente tostati (da soli senza olio).
Io li ho accompagnati a dei bei filettoni di tonno sott’olio della sardegna, che per fortuna vendono anche qui, e completato così la cena .

12 thoughts on “agretti alla coreana

  1. twee – ehilààà che bella visita….il primo che ho assaggiato non mi ha entusiasmato, ma dato che ne avevo una scatola ho riprovato a mangiarli intiepiditi al forno e devo dire che hanno così acquistato una consistenza e un sapore migliore, però non li metterei tra i miei preferiti, sono troppo dolci…………ma dove sei sparita …..con il tuo blog mi hai sedotto e abbandonato ;-))))
    spero ti vada tutto bene, salutoni!

  2. io adoro gli agretti!!!!
    questa ricetta me la segno devon esser deliziosi, mi ispirano davvero un sacco, e cmplimenti per l'idea e la ricetta ^_^

  3. Hola Astro! ma sai che mi viene il dubbio che abbiamo la stessa tovaglia (a me e' arrivata dal vietnam)??? bellissime foto, mi vien voglia di rifarli subito subito…

  4. No..io li compro ma li preparo classici con olio e aceto balsamico..quindi questa tua ricetta è una bella idea, grazie ciao

  5. Ah gli agretti, quanto mi piacciono!Putacaso me li porteranno questa settimana con la spesa bio..e guarda caso ho un bel tonno di Carloforte ancora da aprire..che fo copio?!!!!;)
    Bacione

  6. E' tantissimo che non mangio le barbe di frate, e non sapevano che si chiamavano agretti, grazie.

    Cucinati cosi' mi piacciono, questi sono ingredienti che uso spesso, sopratutto per le verdure verdi :-).

    ciao e buona settimana

    Alessandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.