dolcetti alla ricotta

Ho visto queste dolcezze sul libro di L. Montersino – le dolci tentazioni e dato che sono una ricotta dipendente le ho preparate subito dopo. Mi sono piaciute molto e da non sottovalutare, non hanno grassi aggiunti, quindi leggere. Meglio mangiarle tiepide ed eventualmente se rimangono riscaldarle 30 secondi al microonde (dipende dal microonde), o al forno a temperatura moderata, oppure se le volete tenere per altri giorni, mettetene qualcuna in freezer e dopo averle  scongelate per 10 minuti circa, riscaldatele. Ve le consiglio per la velocità nel farle e ovviamente per la loro bontà!
Mi son divertita a farne di diverse forme, partendo da un filoncino che poi ho arrotolato come girelle, o attorcigliato simil treccine, o arrotolato tutti e due i lati per farne quella che vedete lì sopra. A voi la scelta! La domenica mattina sono comodissime ^____^

Ingredienti : 250 gr. di farina 00, 250 gr. di zucchero, per me troppo, io ho messo 80 gr. di fruttosio, 375 gr. di ricotta, 8 gr. di lievito per dolci, 5 gr. di sale, 1uovo,  1 gr. di olio essenziale di limone ( io ho messo quello al mandarino e la buccia grattugiata dello stesso frutto), latte qb. per spennellare, zucchero semolato per un’ultima spolverata a copertura.
Aggiorno quel che mi ero dimenticata di dire – ( in realtà io non ho messo l’uovo, dato che un altro dolce con la ricotta mi era venuto comunque bene, ho pensato di ometterlo anche qui)

Preparazione : lavorare la ricotta con lo zucchero, il sale, l’olio essenziale e la buccia grattugiata, unire poi la farina e lavorarla finchè viene assorbita fino ad ottenere un impasto liscio, non lavorarlo oltre.

Formare delle palline di circa 60 gr. ciascuna e poi da ognuna ricavare dei filoncini per poterli intrecciare,  o arrotolare per fare le rotelle, o le doppie rotelle come quella nella foto.

Posare i dolcetti su una leccarda coperta con foglio carta forno e spennellarli con l’uovo o come ho fatto io con il latte, spolverizzarli con zucchero semolato e infornare in forno preriscaldato a 180 gradi (ventilato) per circa 20 – 25 minuti.
Se volete, una volta cotte le potete anche surgelare, basterà poi lasciarle a temperatura ambiente pochi minuti e riscaldarle a temperatura bassa nel forno, torneranno come nuove.

16 thoughts on “dolcetti alla ricotta

  1. Pia – con tutte quelle belle cose che produci ti servono energie, te ne mando tre (purtroppo solo virtualmente) ;-))

    Stefania – grazie 😉

    Rosa – ben arrivata qui a te Rosa, accomodati pure e allunga la mano ^ _____^

    Simona – se fossimo coinquiline credo che dovremo mettere il nome sul piatto con la porzione di ricotta……giusto per stabilire chi se la deve mangiare ^ ____ ^

    Lo – subito subito subitissimo, sei una gallinella molto intelligente, hai capito al volo ^ ____ ^ bacioni oni oni.

  2. Se parliamo di dipendenza da ricotta, devo ammettere di essere un caso serio. Questi dolcetti hanno un'aria troppo carina! Concordo con la riduzione dello zucchero. Mi ricordero' della tua ricetta la prossima volta che faccio la ricotta. Bacioni!
    (e scusa il ritardo, ma ho avuto un weekend molto caotico e ieri blogger ce l'aveva con me e non mi faceva vedere il tuo post.)

  3. Anch'io amo la ricotta! In cucina, però, sono una gran pigrona! A trovarli fatti…i tuoi dolcetti li farei sparire sicuramente in un attimo! :o) Un abbraccio!

  4. Saretta – confermatissima!!!! ^ ___ ^ grazie dei basin solari, smuack!!

    Brii – ehhh ormai ti tocca aspettare il prossimo turno……se riusciamo a vederci con Alice come avevi detto le facciamo insieme…….

    Ely – morbide e coccolose proprio come te Ely ^ ___ ^

  5. Cavolo che bella trovata!Una frolla alla ricotta l'avevo letta dalla Mercante di spezie, questi dolcetti sono una bella conferma!Magari provo anch'io con la fae ricotta o tofu!;)
    basin basin col sole 😀

  6. Alice – meno male che me l'hai fatto notare, in realtà l'uovo c'è nella ricetta, ma io non l'avevo messo e vengono bene comunque, quindi già ti ho avvicinato ancor di più ad una tua eventuale versione che mi piacerebbe se la provassi dato che diventerebbero ancor più light!!!! ^ ____ ^

    Sulemaniche – Luca for ever ;-))

    Ale – ma dai, non sono sola soletta a ricottare ;-))

  7. Mi sta venendo la perversa idea di provare a farle con il tofu … però hai dimenticato di elencare l'uovo tra gli ingredienti, è solo uno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.