burro di mandorle

Avere modo di conoscere come variare le proprie preparazioni attraverso l’uso di ingredienti più salutari che ci permettono di ottenere comunque le stesse produzioni altrettanto di buona qualità e sapore ci porta sicuramente il vantaggio di mettere all’angolo colesterolo e calorie senza rinunciare al risultato finale che ci soddisfi.

Leggendo nel blog vegano della mia omonima  avevo notato che aveva prodotto un burro vegetale con gli anacardi, e la cosa mi aveva conquistata sia per il valore salutistico sia perchè pur non essendo io nè vegetariana nè vegana non mi dispiace cogliere quel che può comunque essere alternativo alla mia cucina onnivora. Se poi questo porta anche vantaggi di benessere….bè, perchè no…..ben venga. Le mandorle hanno grassi buoni senza colesterolo e circa 200 calorie in meno del burro a pari peso di cento grammi.

Avendo io in casa un bel sacchettino di mandorle sfilettate ho pensato di fare il mio burro di mandorle, procedendo un po’ più velocemente della ricetta usata da lei, che prima ha messo in ammollo la frutta secca. Io ho saltato questo passaggio e cominciato a frullare direttamente.
Ma comunque proverò anche con quella maniera.

Se volete usarlo per mantecare i primi piatti e preferite un risultato vellutato allora continuate a frullare con qualche goccio d’acqua in più rispetto alla mia ricetta e magari aggiungete anche un pizzico di sale.

Se pensate di usarlo nei dolci allora evitate il sale e mantenetelo più ruvido e compatto, questa seconda opzione è appunto quella che ho scelto io dato che avevo in mente di usarlo per qualcosa di dolce …….work in progress. 

Ingredienti : 200 gr. di filetti di mandorle, 1 cucchiaio di olio di noci o di semi, acqua q.b.

preparazione : mettete le mandorle nel mix e tritate riducendo quasi a farina, spegnete ogni tanto per qualche minuto per non surriscaldare il trito. Riprendete aggiungendo qualche cucchiaio di acqua fredda e fate andare 10 – 20 secondi, aggiungete anche l’olio, e lasciate andare altri 10 – 20 secondi.

Continuate azionare il vostro frullatore per una decina di secondi o poco più aggiungendo acqua un cucchiaio alla volta fino a quando avrete una crema. Io ho preferito tenerla leggermente ruvida per darle così più consistenza, ma questo lo potete decidere anche in base all’uso che ne volete fare. Una volta raggiunto la consistenza di crema sostenuta, si sarà ottenuto il burro di mandorle. Mettetelo in forma in un contenitore e mantenetelo al fresco. Dura per non più di 3 o 4 giorni.

La ricetta partecipa a WHB 330 ospitato da Elena del blog Zibaldone Culinario

Vi ricordo che se volete partecipare alla raccolta basterà mandare la vostra ricetta con foto a [email protected] e segnalare nel vostro post la vostra partecipazione alla raccolta……..La raccolta verrà pubblicata anche da Haloo (organizzatrice internazionale) per la versione in inglese, mentre Kalyn ne è stata la fondatrice e Brii è l’organizzatrice per la versione italiana. Per saperne di più leggete qui.

30 thoughts on “burro di mandorle

  1. che ricetta interessante, io ho un panetto in casa, regalatomi da un siciliano, ci faccio il latte di mandorle, ma questa ricetta non la conoscevo.

  2. ma tesora bella tu mi hai letto nel pensiero….mi chiedevo proprio come fare per imparare a fare il burro di mandorle …ed ecco che tu mi dai la risposta …un baciottone

  3. Questa sì che è una chicca… mi piace da matti questo burro speciale, ricco di acidi grassi benefici per la salute…bravissima, ottima alternativa! baci

  4. gnammi!!Buonissimo il burro di mandorle. Io lo spalmo sulle verdure grigliate per avere un pasto vegetariano ma super nutriente!

  5. MArta sei avantissimo!
    Io l'ho mangiato ad Identità golose, spalmato su un pane..divino!!!!
    Mo mi metto di buzzo buono e lo faccio pure io 😉
    Baciiiiiiiiiiiiiiiiiii

    1. tu con la scusa che sei a Milano non te ne fai scappare una nehhh……devo venirci più spesso anch'io ^____^

  6. Beh ma questa è fantastica!!! Lo devo dire a mia sorella che è intollerante alle proteine del latte.
    Bellissima ricetta Martissima.
    baciusss

    1. ma guarda che inconsapevolmente riesco anche a dare un piccolo contributo a qualcuno in particolare, mi piace questa cosa ^_____^ ciao Ale bella donna!

    2. Eh ma sai quanti hanno problemi in questo senso??? Ed ottenere un burro così secondo me è una cosa favolosaaaaaa 😀
      baciussss tesoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.