Zengarielle che la mullica (Molise)

Molise

In queste settimana e fino al 3 di giugno con l’abbecedario siamo in Molise,e ci ospita Rosa Maria del blog Torte e dintorni  Leggendo in questo sito di ricette molisane ho scoperto che la cucina spesso è molto semplice e quando non lo è rimane comunque rustica. Essendo un territorio appenninico in buona parte i secondi fanno uso di di salumi, di carne di agnello e capra che a dir il vero non fanno parte delle mie consuetudini, ma dato che il Molise arriva anche al mare fra i prodotti del territorio si trovano anche le alici sotto sale e io proprio con loro ho preparato questo semplicissimo primo dai sapori molto genuini.

Ingredienti per 4 : 100 gr. di alici salate, 1 cipollotto grande, 100 gr. di mollica di pane raffermo, 400 gr. di spaghetti,  prezzemolo tritato per decorare.

Preparazione : diliscate e sciacquate le alici per togliere il sale in eccesso, tritate finissimo il cipollotto e mettetelo a rosolare pochi minuti, aggiungete le alici con qualche cucchiaio di acqua e anche di vino bianco, lasciate cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti. Triturate la mollica e mettetela in una padella con un filo d’olio lasciandola fino a che sarà dorata.
Lessate la pasta e una volta scolata versatela nella padella delle alici per farla insaporire a fuoco moderato, per ultimo aggiungete la mollica, date una rigirata e impiattate decorando con il prezzemolo ……..che io ho dimenticato.

 

 

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

16 thoughts on “Zengarielle che la mullica (Molise)

  1. Pingback: Cace e ova
  2. Non ho mai preparato ne' mangiato la pasta con la mollica, eppure mi incuriosisce. Che carino il piatto con i cuoricini! E anche la pasta che c'e' sopra, naturlamente. Buon weekend!

  3. Anch'io ho pensato alla sicilia ^__^
    Finchè non ho letto il resto 🙂
    Gli spaghetti non possono mai mancare nella dispensa!

    1. per imparare c'è sempre tempo, alla fine saremo multilingue ^__________^ ……….qualcuno lo è già,
      nel senso che parla per 10 ;-))

  4. AVrei pensato alla Sicilia, pensa te..ma non siamo super distanti, dopo tutto no?
    In ogni caso sta pasta mi sconquifera non poco, ti auguro un buonissimo we Marta!
    Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.