tofu home-made, la ricotta vegan

Chissà, forse è arrivata la primavera … lo dico piano giusto perchè magari sentendomi fa la dispettosa come ha fatto finora e se ne va.

Come da copione si presenta anche l’ansia da spoglio, cioè, saremo pronte a mettere in mostra le nostre grazie al meglio della forma fisica? proviamoci e iniziamo a fare una dieta povera di calorie che per me vuol dire soprattutto ridurre il piú possibile i formaggi che sono il mio tallone d’Achille e ho pensato di prepararmi una ricotta vegan.

Secondo voi perché i cinesi sono al 99% magri? una delle ragioni é sicuramente che non mangiano formaggio, la guida che abbiamo avuto nel nostro viaggio in Cina ci aveva detto che per loro i formaggi puzzano … non oso immaginare se avessero odorato un puzzone di Moena 😀

Comunque io ho giá assaggiato il tofu in vari modi e tutto sommato non mi é dispiaciuto, ma in giro per il web ho letto che quello fresco non ha niente a che vedere con quello comprato e quindi ho pensato di appurare questa cosa facendolo in casa e confermando che é decisamente piú delicato e piacevole al palato.

La forza del tofu sta nel fatto che oltre ad essere povero di calorie non ha sapore specifico e se in un primo tempo puó sembrare un difetto in realtá questo gli permette di prendere i sapori che piú ci aggradano e diventare cosí un jolly da abbinare a qualsiasi verdura e condirlo con quel che ci pare.

Per ottenerlo occorre peró il caglio, io ho scelto il nigari che é un caglio vegetale naturale giapponese e lo si trova al naturasí, per conoscerlo meglio leggete qui.

In questo caso ho ottenuto un tofu della consistenza di una ricotta e l’ho condito con la salsa di pesce ( ovviamente se siete vegan usate semplicemente olio) usata per la crepe vietnamita che non contiene grassi ma insaporisce perfettamente accompagnato ai primi agretti della stagione, ma in un’altra produzione  ad esempio ho messo del sale aromatizzato all’arancia, foglioline di timo, un pizzico di aglio in polvere e un filo d’olio, sbizzarritevi nella scelta degli aromi.

tofu home-made, la ricotta vegan

Ingredienti per circa 300 gr. di tofu morbido – ricotta vegan :

1 litro di latte di soia ogm free e biologico non zuccherato,

un cucchiaio da tè di nigari  ( circa 6-7 gr.) sciolto in 50 ml. di acqua calda.

Preparazione :

  • mettere il latte di soia a scaldare e quando comincerà a sobbollire e formare delle piccole bollicine nel perimetro spegnete.
  • Togliere dal fornello e aggiungere l’acqua leggermente calda in cui avrete precedentemente sciolto il nigari.
  • Lasciare riposare circa 15 minuti, nel frattempo posare uno strofinaccio di tela sottile (tipo un tovagliolo) o una garza di cotone in un colino o colapasta e poi versarvi il latte di soia che intanto si sarà cagliato formando piccoli grumi.
  • Lasciate colare almeno 30 minuti, poi quando avrá cominciato a compattare prendete una fuscella ( io ne ho tenute un paio di quelle che vendono con la ricotta) e sistematevi dentro il tofu compreso di tovagliolo, quindi ripiegatevi sopra i lembi e trovate il modo di metterci sopra un peso (tipo una lattina di qualche conserva o un pacco di riso) se non avete fuscella lasciatelo nel colino, avrá una forma a cupoletta.
  • Lasciate così a sgocciolare ancora una mezz’ora. A questo punto avrete un tofu della consistenza morbida tipo ricotta, ma se lo volete più sodo allora dovrete lasciarlo a pressare ancora anche qualche ora fino a che vi soddisferà la consistenza.
  • Una volta raggiunto il punto di solidità preferito se non lo mangiate subito mettetelo in un contenitore ricoperto d’acqua e in frigorifero dove si conserverà qualche giorno. 
tofu_fatto_in_casa
Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

8 thoughts on “tofu home-made, la ricotta vegan

  1. Complimenti anzitutto per la nuova e deliziosa casetta,in questo condomio staremo alla grande……e poi poi sei bravissima che ricetta fantastica il tofu fstto in casa,perfetto,imiei complimenti

    1. ma grazieeee sei la prima ospite in questa nuova casetta, ti offro un caffé con biscotto a scelta nella mia dispensa (purtroppo virtuale) 🙂

  2. GRAZIE ! Per la ricetta ! E' sempre una grande soddisfazione poter fare in casa quello che solitamente si mangia acquistandolo… Ho copiato la ricetta e spero di farlo presto ! complimenti !!

    1. hai perfettamente ragione, é una bella sensazione essere indipendenti dal supermercato :-))

  3. Una ricetta che ho letto tutto di un fiato…solo a vederlo è meglio di quello acquistato figurati ad assaggiato….segno la ricetta, va.
    Buona giornata e grazie per questo panetto naturale e delicato.
    Vale ♡

    1. ma sí segna non si sa mai (*_*) ce lo vedo bene con un sacco di insalate e condimenti diversi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.