Confettura fragole crespino e lamponi

Confettura fragole crespino e lamponi

È ancora tempo di fragole ed ecco che mi preparo una confettura fragole crespino e lamponi.

Io preferisco farmi le confetture stagionali in casa, non le faccio per fare dispensa e quindi le consumo a breve. Proprio per questo posso mettere anche meno zucchero.

Non ho un palato che ama il dolce  e quindi preferisco diminuire le dosi zuccherine sia nelle confetture che nei dolci evidenziando così i sapori principali della frutta.

Il crespino è una bacca usata spesso nella cucina persiana, ed è chiamata zereshk, si utilizza per cucinare diversi piatti, tra tutti il gustosissimo Zereshk Polo, cioè il riso basmati con pollo e crespino.

La Confettura fragole crespino e lamponi è una profumata confettura a cui il crespino da una nota acidula e si presta bene ad essere spalmata sul pane meglio ancora se integrale oppure a diventare l’ingrediente coprotagonista di un dolce al cucchiaio.

Ingredienti per un vasetto abbondante di confettura

400 g di fragole

50 g di crespino essiccato

130 g di lamponi

200 g di zucchero bianco (io ho usato l’eritrolo che non ha calorie)

il succo di un limone

Preparazione

Lavate i frutti e tagliuzzateli. Sistemateli in una terrina.

Aggiungete il limone e lo zucchero e lasciate riposare al fresco per circa un’ora o fino a quando si sarà formato il succo dei frutti.

Mettete a cuocere a fuoco medio alto per circa 20 minuti. Con il mix ad immersione frullate il tutto.

Versate in un vasetto ben pulito, chiudete e capovolgete. Lasciate così fino a che si raffredderà ottenendo il sottovuoto.

Questo vi permetterà di conservare la confettura tranquillamente per un paio di settimane senza problemi, oppure se pensate di consumarla subito chiudete semplicemente il vasetto.

Confettura fragole crespino e lamponi
Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

4 thoughts on “Confettura fragole crespino e lamponi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.