Orzotto primavera mantecato con burro d’anacardi

Orzotto primavera mantecato con burro d'anacardi

Un orzotto primavera mantecato con burro d’anacardi è una variante per usare grassi diversi e molto salutari, qui potete leggere le proprietà nutrizionali degli anacardi.

Io li ho usati crudi e non tostati, poi li ho amalgamati ad un po’ di burro e olio per favorire la scioglievolezza ma se voi non voleste aggiungere niente allora vi consiglio quest’altra versione altrettanto valida.

Gli anacardi tra i frutti secchi sono quelli con il sapore più neutro quindi nel caso si volessero usare in cucina secondo me vanno addizionati di aromi o spezie per arrichirli.

In questo caso ho usato aromi freschi ma ho provato anche aggiungendo la miscela dukka preparata per insaporire il pollo che già vi ho postato, con un buon risultato

La preparazione va sulla tavola del gruppo Fattoria consapevole e solidale.

Alla fattoria consapevole e solidale si è concluso il mese dedicato al caffè e il cacao, cliccando potrete vedere tutte le ricette genuine che abbiamo gustato alla nostra tavola

Chiunque può partecipare, per cui se volete portare anche voi che leggete una o più portate siete benvenuti.

Qui invece potete leggere le poche regole da seguire, più lungo da scrivere che da mettere in pratica.

La tavola su cui portare i vostri piatti la troverete nella fattoria FaceBook

Questo mese i contadini della fattoria si dovranno mettere alla prova con ricette con il gruppo alimentare I semi oleosi

Burro di anacardi

Orzotto primavera mantecato con burro d’anacardi

Ingredienti per 3

250 g di orzotto decorticato

2 zucchine

1 carota

brodo vegetale q.b. ( circa 500 ml )

odori a scelta ( erba cipollina, prezzemolo, timo ecc.)

Burro di anacardi

100 g di anacardi

odori a scelta ( come sopra)

20 g di burro

1 cucchiaio di olio

un pizzico di sale

Preparazione

Prelevate 20 g di burro dal frigorifero e tenetelo a temperatura ambiente.

Tagliate a piccoli cubetti le verdure, tritate finemente gli odori e mettetene metà da parte per il burro.

Scaldate una padella con olio e versate le verdure e gli odori, salate e fate cuocere per circa 15 minuti.

Tostate in una casseruola l’orzotto con un po’ d’olio e versate poco alla volta brodo vegetale già salato, cuocete secondo istruzioni della vostra confezione, di solito ci vogliono almeno 20 minuti.

Prendete gli anacardi e frullateli con un mini mixer fino a quando saranno una farina, poi prendete un macina caffè e proseguite con la macinazione in più volte lasciando riposare così da non surriscaldarsi.

Vi verrà una crema liscia. Se non avete il macina caffè vi dovrete accontentare del vostro mixer che però, se è potente, vi darà lo stesso risultato.

In una scodella mischiate la crema ottenuta con il trito di odori il burro ammorbidito e l’olio, rigirate fino a quando sarà tutto ben amalgamato, mettetelo in frigorifero pronto all’uso.

Una volta cotto l’orzotto conditelo con metà delle verdure.

Versate metà del burro di anacardi nella padella con le rimanenti verdure e a fuoco moderato stemperate il tutto.

Aggiungete anche quest’ultime e parmigiano reggiano a piacere nell’orzotto e servite.

Orzotto primavera mantecato

4 thoughts on “Orzotto primavera mantecato con burro d’anacardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.