Madrid – Spagna

Please follow and like us:

il+più+antico+ristorante,1725.JPG
Questo, a detta del Guiness dei primati è il più vecchio ristorante del mondo, data 1725 e si chiama Botin,noi ci siamo stati nel ponte 2 giugno del 2005, bellissime giornate e mangiate madrilene. La specialità di questo ristorante sono il maialino da latte e l’agnello arrostiti interi.

Bisogna assolutamente prenotare, i gestori molto simpatici, del resto come tutti i madrileni, mentre aspettavamo ci hanno fatto accomodare praticamente dietro il tavolino dove preparavano gli scontrini, l’unico posto dove vi erano 2 sedie, offrendoci un bicchiere di vino e dei pezzetti di formaggio con grissini.
L’ambiente è molto caratteristico e sviluppato in altezza per tre piani più uno sotterraneo, comunque se andate QUI lo potete vedere in un tour virtuale. Per fortuna a tavola il maialino arrivò già tagliato perchè devo dire che mi sentivo un pò sadica nell’averlo ordinato, ma non vedendolo intero, ho superato i miei sensi di colpa, solo per qualche ora però, perchè tornando in albergo passammo davanti a una macelleria dove in mostra nella vetrina vi era proprio lì…… appeso……… un cosino………. bianco….. di circa 40 cm. ……accidenti, mi rendevo conto che era proprio come quello che era stata la mia cena, e ahimè mi sentii supercolpevole.
A quel punto, era meglio distrarsi, per le vie di Madrid, dove non c’è distinzione tra giorno e notte, la movida continua a tutte le ore.
Altro locale da tener presente è la taverna Bola,http://www..labola.es/

31-taberna,la+Bola.JPG

Dove si mangia il piatto tipico proprio di Madrid,anche questo caratteristico come si vede un pò dalla foto, del 1870, il cocido è un bollito di ceci e verdura con gallina, carne di maiale e di vitello, ha una cottura di parecchie ore e vi garantisco che, se a pranzo, riuscirete a mangiarlo tutto o quasi come la sottoscritta potrete fare forse la colazione il giorno dopo, se non arrivare direttamente al pranzo successivo.

La ricetta si dice che derivi da un piatto degli ebrei che iniziavano a cucinarlo il venerdì per poi mangiarlo ancora caldo il sabato, giorno in cui la religione ebraica vieta di accendere il fuoco. Per la ricetta dettagliata se qualcuno volesse mettersi alla prova andate QUI
Oltre a questi locali sono da provare le tapas che trovate facilmente nei vari bar e specialmente nei Museo del Jamon che non hanno niente a che vedere con il museo artistico, ma vi si possono mangiare formaggi, ovviamente il loro prosciutto crudo, verdurine, e una serie di sfiziosità di tutti i tipi.
Please follow and like us:

2 thoughts on “Madrid – Spagna

  1. Pingback: Indice Viaggi
  2. 5 note musicali:

    campo di fragole ha detto…

    Ciao! i grissini di cui parli si chiamano "picos"..mi hai fatto sorrideri perche' io in effetti non li avevo mai visti come grissini…chissa' perche' non li trovo saporiti come i nostri grissini. Il "cochinillo" che e' il maialino di cui parli di solito si presento intero e lo rompono con un piatto a mo' di coltello..A te non hanno fatto questa specie di show?
    10 marzo 2008 11:11

    astrofiammante ha detto…

    A dir il vero non lo ricordo, quindi presumo di no,(oppure l'ho rimosso), forse perchè era talmente pieno pur essendoci prenotati per le 22, che saltavano il siparietto, comunque è stato molto meglio così, rischiavo di mangiare guardando il soffitto, dopo aver visto il povero cochinillo. Madrid mon amour,da ritornarci…… alla prossima,ciao!
    10 marzo 2008 15:17

    Erborina ha detto…

    che bell, non sapevo niente dell'origine!! grazie 😉
    20 marzo 2008 14:45

    Michelangelo ha detto…

    bene! prossimamente sono diretto proprio a madrid…hai altri suggerimenti gourmet? 😀 Grazie!
    11 marzo 2010 14:28

    Giuseppe ha detto…

    Bellissima Madrid! Complimenti per l'articolo! A presto
    29 gennaio 2011 22:35

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.