Agoni di lago alla piastra con cipolline

Della mia spesa a Km 0 fatta un giorno in una breve escursione al  meraviglioso lago di Garda di cui vi avevo parlato nel post degli agoni al profumo di mandarino, fanno parte questi pesci che ho preparato in due modi, e questa ricetta è appunto il secondo modo. Una maniera semplice, leggera e saporita.


Fare la cottura alla piastra  in casa con il pesce non mi attira molto per il fatto dell’odore forte che poi rimane, ma ultimamente e son già due volte che lo faccio, ho provato questo metodo usando la carta alluminio per foderare la piastra così anche la piastra stessa non tratterrà odori e ultimo ma non meno importante, una volta tolto l’alluminio vi troverete la piastra pulita.

Magari la cosa non vi è nuova, ma se per caso non ci avevate ancora pensato come la sottoscritta, provateci…è un trucchetto per facilitarsi la vita ^____^


Ingredienti per 2 : 4 agoni, un mazzetto di prezzemolo, uno spicchietto piccolo d’aglio, un cucchiaio di capperi sotto sale, il succo di mezzo limone, 1 cucchiaino di senape, sale se serve, pepe e olio.

Preparazione : prendete un foglio d’alluminio lungo tre volte la grandezza della vostra bistecchiera e piegatene due parti lasciando la terza libera che ripiegata servirà da coperchio, accendete il fuoco e lasciate che si riscaldi bene la bistecchiera. Come accennavo più su, eviterete così che vi rimanga l’odore di pesce sulla piastra dato che secondo me il pesce ha un sapore più forte dei crostacei o dei molluschi, e a me da fastidio.

Una volta calda, appoggiatevi le sarde e coprite lasciando 7 / 8 minuti poi rigiratele delicatamente e lasciatele per altrettanti minuti ( perderanno la loro pelle e ve le troverete così già pronte spellate). Preparate un emulsione con mezza tazza da the di olio, succo di limone, prezzemolo e aglio tritati finemente, pepe, sale e poi aggiungete i capperi. Trasferite le sarde in un piatto e condite con l’emulsione.

Li ho accompagnati con delle favolose cipolline!!

Queste cipolline sono veloci ma veramente gustose, ve le consiglio…..il mio consiglio ha un motivo in più per essere preso in considerazione dato che di solito io non mangio cipolle se non quelle sottaceto (e in confidenza raramente e solo quelle della peperlizia)

Ingredienti : 1/2 kg. circa di cipolline, 25 gr. di burro, 2 cucchiaini di zucchero, (io ho usato quello di canna ) 2 cucchiaini scarsi di masala, sale.
Gli ingredienti del masala sono: Coriandolo, Curcuma, Cumino, Semi di senape, Anice, Semi di finocchio, Peperoncino, Alloro, Foglie di curry, eventualmente cannella. 
Preparazione : scaldate il burro in una padella grande e unite le cipolline rigirando in modo che tutte si ungano, versate lo zucchero e il masala per verdure, aggiungete acqua tanta quanta ne serve per ricoprire a metà le cipolline. Coprite e lasciate cuocere per 15 minuti, togliete il coperchio regolate di sale e continuate fino a completa cottura lasciando ben caramellare. 
Please follow and like us:

15 thoughts on “Agoni di lago alla piastra con cipolline

  1. A me invece le cipolle piacciono molto, e infatti proprio ieri ne ho fatta una teglia al forno. Le tue cipolline al masala hanno un'aria molto attraente. E anche i pesciolini del lago. Buon weekend!

  2. In genere non mangio quasi mai il pesce di lago o di fuime ma devo riconoscere che questa ricetta è invitante e non poco! Saporita e gustosa! Brava!

  3. Olga – prendi coraggio, questa cottura è facilissima e veloce e potresti cambiare idea, bentrovata qui, ho visto il tuo risotto che mi son segnata subitissimo, ciauzzzzz

    Cleare – hai ragione, anch'io non l'ho preso in considerazione spesso, ma ora sto decisamente cambiando idea perchè è altrettanto buono e anche meno costoso e la cosa non è male ^_____^

    Ely – ehhh ma questa ricettina me la devi passare, non la conosco….e non sapevo che ci fosse quello secco, mi toccherà venire a comperarlo in loco ;-))

    Mirtilla – ciao Mirtillina grazie dei complimenti e di venire a trovarmi spesso, vado poco per blog ma ora non posso non venire a salutarti,sarei proprio ingrata ^___^

  4. ohoho sia l'agone che da noi invece si mangia essicato con aceto e olio, una botta di sapore, sia le cipolline sono fantastici, sai che non ho mai cucinato l'agone fresco????? quando vado in pescheria guardo! baci

  5. @Saretta
    sono un pochetto più socievoli, se le mangi la sera un leggero gustino cipolloso si sente di più il mattino dopo
    qualche risciacquo di tantum verde dopo il dentifricio lo fa scomparire quasi totalmente ^________^ ciao belessss

  6. Eccoli qua!Certo che di genio ne hai da vendere, bello il trucchetto dell'alluminio!Domanda irriverente:ma le cipolline sono antisociali come le sorelle più grandi o sono a prova di bacio;)?Bacioneeeeee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.