gnocchetti di ricotta e barbabietola rossa

gnocchetti di ricotta e barbabietola rossa

Quest’oggi prima di passare alla ricetta, vi vorrei segnalare due blog che io da tempo frequento e che secondo me meritano di essere visti, non sono di cucina ma il primo “soffia il vento dell’est” è il racconto personale dei propri viaggi di lavoro nell’est del mondo raccontando però i contatti umani e  le realtà che non sempre sono state delle più facili.

Leggendo i suoi post ci si accorge che lo stesso Enrico è rimasto affascinato, nonostante le traversìe affrontate, da un mondo molto lontano dal nostro e secondo me ne ha pure nostalgia….o sbaglio? confesso che pure a me succede di averne un po’, comunque se andrete a leggere anche uno solo dei suoi post, vi sentirete trasportati da un racconto coinvolgente e ben narrato che vi dispiacerà che finisca il post, provate.

L’altro è un blog di un’appassionata di fotografia, Fiammy .

L’ho conosciuta frequentando il blog del marito che magari avrete già visto, Rocco e i suoi fornelli che ho anche conosciuto al vinitaly quasi per caso, infatti sapevo che sarebbe stato lì, ma non lo conoscevo, perciò quando ho chiesto a quel signore (che il mio istinto mi indicava come Rocco) se era Rocco, e lui mi ha risposto di sì è stata davvero una sorpresa per tutti e due, ma torniamo a Fiammy.

Da quando ha cominciato a fotografare i piatti del marito si è sempre più appassionata alla fotografia sperimentando i colori e gli effetti fotografici che può ricavare, ora si diverte non solo a fotografare quel che le sta intorno ma si diverte pure a creare ironicamente il soggetto da ritrarre, insomma anche da lei vale la pena farci una capatina.

E ora veniamo a noi con un ortaggio che fa arricciare il naso, ma secondo me forse un po’ siamo prevenuti, io ho fatto questi deliziosi gnocchetti di ricotta e barbabietola rossa

Le rape rosse mi par di capire infatti, che non sono un granchè apprezzate dai più. Io tutto sommato invece ogni tanto le mangio.

Ero abituata a comprarle nella loro bustina sottovuoto del supermercato, in realtà non avevo nemmeno idea di come fossero dal “vivo” e tantomeno di che stagione fossero, finchè un giorno l’anno scorso non me le sono trovate nella cassetta bio e ho finalmente conosciuto la rapa rossa dotata ancora delle sue foglie.

L’ho preparata a carpaccio cruda scoprendo che mi piace più che cotta. Ora siamo nella stagione in cui si trovano le rape rosse e perciò ne ho preso una da usare però come colorante per farci degli gnocchetti di ricotta, l’ho usata cruda mantenendo così un bel colore vivo, ma l’avevo già usata qui e qui, ora chissà … magari vi ho incuriosito e la volete rivalutare, non fosse altro che per il suo bel colore. preparate questi

Ora siamo nella stagione in cui si trovano le rape rosse e perciò ne ho preso una da usare però come colorante per farci degli gnocchetti di ricotta e barbabietola rossa

In realtà oltre al colore si è scoperto che potrebbe essere un integratore a tutti gli effetti.

gnocchetti di ricotta e barbabietola rossa

gnocchetti di ricotta e barbabietola rossa

Ingredienti per 2 :

200 + 60 gr. di ricotta,

100 gr. di farina,

un tuorlo,

parmigiano reggiano,

una piccola rapa  rossa cotta sotto sale (oppure mezza rapa rossa cruda da 80 gr.),

una melanzana lunga e stretta,

basilico, aglio, origano, olio q.b.,

burro chiarificato,

parmigiano reggiano grattugiato.

 

Preparazione  gnocchetti: frulllate 100 gr. di ricotta con la rapa rossa tagliata già a tocchetti fino a farne crema, aggiungete poi gli altri 100 gr., la farina, due cucchiaioni di parmigiano, il tuorlo e un pizzico di sale.

Lavorate fino a farne un impasto morbido, anche se resta leggermente umido non aggiungete farina, se non per spolverare durante la lavorazione degli gnocchi, perderebbero la loro morbidezza.

Ricavatevi dei filoncini da cui ritagliare gli gnocchi, che poggerete su un piano spolverato di farina in attesa di essere cotti. Quando nell’acqua salata in ebollizione saliranno a galla saranno pronti.

 

Preparazione delle quenelle e della crema di melanzane : prendete i 60 gr. di ricotta rimasta e passatela al setaccio, aggiungetevi due cucchiai di burro fuso e chiarificato, più 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, mescolate bene ottenendo una crema che sostituirà il più classico parmigiano,   insaporendo  il piatto una volta amalgamata con gli gnocchi.

Tagliate la melanzana a cubetti e metteteli con uno spicchio di aglio tagliato in due, olio, foglioline di basilico e origano, un mestolino di brodo vegetale, e sale, in un tegame a cuocere finchè saranno morbidi, fate comunque asciugare il fondo.

Una volta cotti, frullate bene. Mettete la crema calda sul fondo del piatto con gli gnocchi al centro e condite con un filo d’olio a crudo, foglioline di prezzemolo per decorare, e due o tre quenelle.

N.B.Se ne volete sapere di più sul burro chiarificato andate qui.

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

20 thoughts on “gnocchetti di ricotta e barbabietola rossa

  1. eh no !!!! anzi sììì.. apro e pure la musica mi é partita, Astro ormai ti daranno la cittadinanza asiatica, a te !! moooo che belle queste melodie !!! ecco perché l'altro giorno aprendo ti vedo le statistiche a livelli mai raggiunti !!! che dirti? i tuoi pensieri su di noi sono davvero commoventi, grazie cara per le belle parole… e la fiducia !!! Grazie a tutti ! a voi, la pubblicità non serve … ve la mangiate nel panino con le rape !

  2. cri – ahh allora è cosa comune…prima di natale sicuro che riusciamo fare una giratina in centro…o no?

    EssenZa – bene, allora è ora di sperimentare ^_____^

    Giulia – devo farmi una capatina da te …così trovo altre ricettina rapose ;-))

    Artemisia – anch'io una pasta con la rapa rossa, però in cottura perde colore….

    manu e silvia – un modo simpatico per proporre gli gnocchi 😉

    Enrico – di niente… te lo meriti!

    Simona – grazie, ah ecco che allora non ricordavo proprio male ;-))

    Camomilla – ehii gnoccolara, il bis è troppo, ricordi? dopo devi fare i conti con la lampo!

    Aiuolik – ma come …allora le mangi sempre uguali, forse è ora di cambiare ;-))

    Virò – credo di sì, non so le dosi della farina però se cambiano, la rapa cotta potrebbe essere più umida…. prova e poi mi dici.

    Lo – proprio un anno fa, hai ragione.. una bellissima serata……. eleggiamo la rapa rossa alla verdura del ricordo ;-)))

    Firesil85 – grazieee!

    Dada – ehh ci provo ad essere bravissima….ti rincorro… ma non ti prendo ^_____^

    babi – ma davvero…avrei pensato che il nasino si storcesse ^___^ sei una buongustaia e ora anche te come per Aiuolik è il momento di provare qualcosa d'altro giusto? 😉

  3. Dimenticavo, quoto Aioluk: neanche io saprei che farci con le rape rosse -ecco anche perchè le mangio solo crude- quindi grazie per queste belle ricette. Le userò un giorno.

  4. Un bellissimo piatto Astro! Io sono una fan delle rape rosse -le preferisco crude- e so bene che molti fanno il naso storto quando se le ritrovano in tavola. Meglio, ce n'è di più per me! 😛

  5. Ce titolo, colori e sapori, bravissima! Anche a me piaccioni molto le foto di fiammy, hai fatto bene a parlarne 🙂
    Baciuzz "raposi" e buona giornata

  6. io sono con te per l'uso della rapa rossa…e sei stata proprio te a farmela apprezzare in quel meraviglioso carpaccio a casa tua….un anno fa! che bello…bacioooooooo

  7. Io faccio parte di quelli che le rape rosse le mangiano, però devo anche dire che non so mai che farmene, per cui ben vengano le ricettine che ne fanno uso!

  8. Ma sai che a me le rape piacciono invece? Io però le ho sempre acquistate sottovuoto, non ho mai avuto il piacere di trovarle crude.
    Inutile dire poi che tutto ciò che ha la forma degli gnocchi mi fa impazzire, quindi io di questo piatto potrei fare tranquillamente il bis!
    Un bacione

  9. Che bell'abbinamento di colori! Il piatto e' proprio appetitoso. Per rispondere al tuo recente commento, sono nata e cresciuta a Perugia, poi mi sono trasferita a Milano dove ho abitato 10 anni, prima di trasferirmi in California. Quindi, Milano con me c'entra, anche se non come citta' di nascita.

  10. Carissima astro, sono commosso e sono diventato del colore delle tue rape (anche se non sono affatto biologico). Comunque hai ragione, nostalgia tanta, è per questo che divento troppo melenso ogni tanto, comunque grazie ancora della citazione.

  11. Un trio insoltio, am che colpisce subito per i suoi colori forti! il sapore…è tutto da scoprire, am sicuramente è un piatto raffinato!
    bacioni

  12. rape rosse: mi incanta il colore. ci ho fatto diverse vellutate e creme, alcune riuscite, e tempo fa una pasta all'uovo colorata.

  13. Molto scenografico il piatto! In Russia usiamo spesso le barbabietole, non non per gli gnocchi, dovrei provarli, mi piace l'idea!
    Un bacione

  14. Marta, che aspetto meraviglioso questi preziosi gnocchi…
    Anche alla coop.la primavera hanno ancora melanzane e zucchine, e pure buone… ogni tanto ci casco 😉
    Invece il contadino ha ancora qualche rara zucchina, credo da serra.

    Invece, parlando di cose serie… quando ci vediamo???

  15. Saretta – hai ragione, ma non c'entra la bioexpress, la melanzana me la sono comprata per mio sfizio ;-))però è vero che a volte la cesta manda qualche verdura che non c'entra…..seppur bio, con la stagione hanno poco a vedere.

  16. Brava a far loro pubblicità, se lo meritano porprio!
    La rapa rossa io l'adoro…queso piatto è un capolavoro astro!Unica cosa:avrei messo un letto di broccolo(di stagione( anzichè la melanzana..non capisco come mai la Bioexpress mandi verdure non di stagione;pare una contraddizione non credi?basoti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.