quiche alle carote e zucchine

Una ricetta che può essere un piatto unico se in porzione abbondante oppure un antipasto se a piccoli quadrotti, con una leggera crosticina che racchiude zucchine e carote avvolte da una morbida e fondente vellutata, è buona calda ma secondo me tiepida è perfetta. Questa preparazione arriva da Simona che ha avuto la pazienza di darmi tutte le dritte per eseguirla raccomandandomi – Le zucchine cuocile in una padella con un po’ d’olio e scoperte: e’ importante che l’acqua evapori altrimenti la torta poi “piange” quando la tagli.

Dato che nell’abbecedario della trattoria siamo arrivati alla Q come quiche la spedisco a loro per far parte del loro bell’alfabeto gastronomico.

e una torta che piange a dir il vero lì per lì mi ha fatto sorridere ma la prima volta che l’ho fatta sono stata senza cuore e l’ho fatta piangere 😉 buona era buona ma non avevo eseguito esattamente le sue indicazioni e come si può vedere attorno a questa porzione si sono formate le “lacrime”.
Quindi la seconda volta sono stata diligente, ho cotto le zucchine fino a che si asciugasse il fondo della padella e ho preparato la vellutata con l’olio al posto del burro lasciandola sobbollire fino a vederla bella densa seppur morbida e con questi accorgimenti la quiche è risultata perfetta e questa volta sorridente ^ _____ ^
Ingredienti : 700 g di zucchine tagliate a dadini, 220 g di carote, 50 ml. di olio evo, 50 gr. di farina, 475 ml. di brodo di carne o vegetale (come preferite) 2 uova separate tuorli da albumi a temperatura ambiente, 4 cucchiai colmi di parmigiano grattugiato
Preparazione : lavare e tagliare le zucchine e anche le carote (prima pelate) a dadini, cuocere al vapore le carote e mettere le zucchine con due cucchiai di olio in un tegame antiaderente a cuocere lentamente senza coperchio altrimenti piangeranno, fino a quando saranno tenere. Mescolare poi con le zucchine anche le carote, salare e pepare. Intanto preparare il brodo con il dado fatto in casa a meno che non ne abbiate di pronto in freezer oppure se non avete nè uno nè l’altro usate del brodo vegetale limpido e portatelo a bollore.Versate l’olio in una casseruola e lasciatelo scaldare, aggiungere la farina a pioggia e rigirate lasciando cuocere per 3 minuti, versate poi il brodo bollente girando velocemente con la frusta a mano finchè ben amalgamato, cuocere la vellutata per circa 30 minuti, di modo che pur essendo morbida sia comunque compatta. Se non la usate subito copritela con un velo di pellicola. Montate a neve ferma gli albumi.Una volta pronte le verdure regolate eventualmente di sale la vellutata, aggiungete il parmigiano grattugiato, un po’ di noce moscata e i due tuorli uno alla volta amalgamandoli per bene e unite alle verdure, aggiungere rigirando dall’alto al basso come per i soufflè anche gli albumi montati. Riscaldate il forno a 205 gradi.
A questo punto mettete la carta forno nella vostra teglia, versate il composto e infornate abbassando la temperatura a 190 gradi lasciando all’incirca 30 minuti, deve essere bella dorata e comunque punzecchiate con uno stecchino che deve uscire asciutto. Se la volete più alta usate una teglia quadrata.

10 thoughts on “quiche alle carote e zucchine

  1. "Ecco per te il 2° numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
    Per sfogliarlo gratis clicca qui:

    http://www.openkitchenmagazine.com/

    Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

    http://www.facebook.com/openkitchenmagazine

    Un abbraccio,
    il Team di OPEN KITCHEN MAGAZINE

    ps: ci farebbe molto piacere se potessi condividere il banner del magazine con tutti i tuoi amici! Per farlo basterà andare sul nostro sito, nella sezione "condividi" e prelevare la copertina del magazine; il link diretto è questo:
    http://www.openkitchenmagazine.com/condividi/
    Te ne saremmo davvero grati! ^.^"

  2. Devo provare la tua ricetta con molte verdure e poche uova. Mi ispira molto … E accanto insalatina fresca 🙂 veramente perfetto!

  3. Carambolina – sfiziati pure, questa è davvero golosa ;-))

    Simona – la quiche meritava un posto speciale, perchè è speciale come chi con generosità me l'ha passata, grazie a te.

    Libera – ti confesso che quella vellutata me la sarei mangiata anche da sola…….una cremina saporitissima!!!

    Aiuolik – di nuovo vagabonda tu ehhh….

    Saretta – yessssssss

    Alessandra – ^ ___ ^ grazie per il +1 e porzione abbondante per te assicurata. ciauzzzzzzz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.