torta alle noci gluten free e come rallentare i segni del tempo

Una serata in compagnia la noia da routine porta via………proverbio home made!!
Non c’è niente di come passare una serata con amici quasi cresciuti insieme che faccia star bene e distendere meglio che qualsiasi esercizio di stretching, d’altra parte allungare più volte le braccia per prendere bruschette con pomodorini e sott’oli mediterranei è un esercizio che si fa senza sbuffare…..

altro esercizio fatto con grande passione e volontà è quello di alzare il bicchiere e ovviamente per ottimizzare lo sforzo il bicchiere va riempito di buon vermentino…….infatti gira voce che l’acqua faccia meglio ai fiori e non è il caso di portarla in tavola……….

per distendere i muscoli facciali e allontanare le rughe d’espressione non possono mancare risate e racconti o barzellette che si plasmano poi sulle abitudini quotidiane dei presenti rivelando scorci di vita segreti di cui senza l’aiuto del caro vermentino non verremmo a conoscenza ^____^

Per concludere in bellezza i nostri esercizi ginnico-corroboranti non ci resta che spalmare una deliziosa tiepida crema inglese su un altrettanto goduriosa torta alle noci rubata a Laura, perfetta anche per chi fosse celiaco.

Torta alle noci gluten free

Ingredienti per una torta di 22/24 di diametro: 280 gr. di noci, 5 uova grandi, 60 + 40 gr. di zucchero, 1 cucchiaio di estratto di vaniglia, buccia grattugiata di un limone, un pizzico di sale.

Crema inglese quasi come la crema di M. Santin, a destra in rosso le dosi cambiate e usate da me.

350 gr. di panna fresca 400
150 gr. di latte fresco 100
110 gr. di rossi d’uovo (2 uova intere + 2 tuorli)
65 gr. di zucchero
1 cucchiaio di estratto di vaniglia

Preparazione : mettere la panna e il latte a bollire in una casseruola un cucchiaio di estratto di vaniglia. Con una frusta rompere leggermente le uova, aggiungere poi lo zucchero facendo attenzione a incorporare meno aria possibile, sempre rigirando aggiungere il liquido bollente e rimettere sul fuoco basso mescolando continuamente rigorosamente senza portare a bollore, bisognerebbe arrivare a 84 gradi, ma se non si disponesse di un termometro da cucina basterà controllare sul dorso del cucchiaio se tracciando una riga la crema non si richiude, a quel punto la crema è pronta.

Per averla liscia e vellutata è meglio setacciarla, altrimenti ci saranno piccolissimi grumi che comunque non ne invalideranno la bontà.

10 thoughts on “torta alle noci gluten free e come rallentare i segni del tempo

  1. MA come ho fatto a perdermi questo post simpaticissimo ? Perdobami Marta!'ma come e' bello appena sveglia e reduce dal sabato sera leggerlo ora .. 🙂 concordo in pieno, sono le cose migliori per renderci "belle":)
    Come questa torta ! Bacione cara

  2. La torta l'avevo gia' adocchiata sul blog di Laura. Adesso ti ci metti anche tu, quindi devo proprio provarla. Prima devo fare rifornimento di noci, pero'. La foto con la fetta pronta per la forchetta e' irresistibile.

  3. Marta, sei troppo simpatica!Ed i tuoi amici sono fortunatissimi ad averti come loro amica:D
    Inutile dire che i tuoi consigli sono bellissimi e questa torta hem…sono incollata al monitor, ed ho detto tutto!!!
    bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.