Risotto all’amarone e scorci di Verona

risotto tipico amarone
risotto all'amarone
Vi avevo presentato un risotto con tipici prodotti del territorio veronese, a partire dal radicchio rosso,  in questo post lasciandovi qualche cartolina di Piazza delle Erbe.
Avendo io  una preferenza per i risotti oggi vi propongo un altro risotto tipico, il risotto all’amarone, dal sapore deciso e sapido grazie al vino dall’aroma robusto.
Un piatto che in questa stagione ci sta molto bene e rinvigorisce una giornata all’aperto nel caso voleste spendere poi le calorie per visitare Verona, di cui vi lascio un assaggio con qualche foto.
Verona Castel San Pietro
Castel san Pietro che si puó raggiungere a piedi con una scalinata e da cui potete ammirare un bel panorama sulla cittá.
 Scorcio di piazza dei Signori con Dante pensieroso al suo centro.
loggia fra giocondo via delle fogge
Lato del palazzo della Loggia di fra’ Giocondo in Via delle Fogge con policromia a punte di diamante.

Risotto all’amarone e scorci di Verona

Ingredienti per 4 persone

– 360 gr. di riso vialone nano
– 3 scalogni o mezza cipolla dorata
– 700 ml. di brodo meglio sarebbe di carne, eventualmente usate quello vegetale chiaro.
– olio di oliva ( o 30 gr. di midollo)
– 40 gr. di burro
– un ottimo Amarone della Valpolicella, ne servirà 400 ml.
– 80 gr. di monte veronese stagionato o se non reperibile formaggio reggiano grattugiato, sale e pepe
Preparazione
Tritare finemente la cipolla e metterla in una casseruola larga con l’olio (o il midollo) e metà del burro.
Fatela rosolare finché comincia a prendere leggermente colore. Aggiungete il riso e fatelo tostare per 5 minuti a fuoco mosso rigirandolo spesso.
Versare un bicchiere di vino e farlo sfumare, tenendo girato. Quando si é asciugato ripetete questo passaggio fino a finire il vino e continuando la cottura con il brodo. Non versatelo tutto in una volta ma solo quel che serve mano a mano che si rapprenderà il riso, tenete mescolato spesso cosicché fuoriesca l’amido che renderà il riso cremoso seppur con i chicchi con una certa consistenza.
Assaggiate per regolare di sale a vostro gusto. La cottura finale dovrà risultare leggermente al dente. A questo punto spegnete il fuoco e mantecate con il formaggio grattugiato e il restante burro, mettete uno strofinaccio sulla casseruola e poi il coperchio, lasciate riposare un paio di minuti prima di servire, una volta impiattato ci sta bene un giro di macina con pepe.

risotto all'amarone

Please follow and like us:
Facebook
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram

2 thoughts on “Risotto all’amarone e scorci di Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.